BMW: all’orizzonte si vede un nuovo cambio a 7 marce DCT per le varianti sportive dei modelli FWD

BMW: all’orizzonte si vede un nuovo cambio a 7 marce DCT per le varianti sportive dei modelli FWD

Potrebbe arrivare entro il 2017

BMW - BMW starebbe sviluppando un cambio automatico a doppia frizione adatto per i modelli a trazione anteriore, che andrebbe a garantire una cambiata più veloce e più aggressiva
BMW: all’orizzonte si vede un nuovo cambio a 7 marce DCT per le varianti sportive dei modelli FWD

Un nuovo rapporto ha indicato che BMW starebbe sviluppando un cambio automatico a doppia frizione adatto per i modelli a trazione anteriore. Attualmente, i veicoli FWD di BMW e MINI sono offerti sia con cambio manuale a 6 marce sia con un cambio automatico a 8 rapporti by Aisin. Se le voci risultassero essere vere, il marchio bavarese introdurrà un 7 marce DCT per le varianti sportive dei suoi modelli FWD.

Tutti coloro che hanno provato vetture con la trasmissione by Aisin, la trovano discreta, ma quando si utilizza la modalità manuale, sarebbe meglio avere meno marce. Quindi, se si vuole usare una marcia inferiore per un sorpasso o per una curva repentina, passare dalla ​​settima o dall’ottava prevede troppe scalate per arrivare alla marcia ottimale. Il nuovo DCT, dunque, potrebbe essere realmente nei piani di BMW, dato anche Volkswagen lo utilizza già nelle sue FWD. Quindi la tecnologia sarebbe fin da subito  disponibile.

BMW Blog ha detto che questi modelli includerebbero la possibile X1 M o X1 M40i, e la sorella X2, ma anche le versioni della MINI JCW M. Il cambio a doppia frizione dovrebbe garantire una cambiata più veloce e più aggressiva. Se davvero la BWM stesse sviluppando il cambio automatico a doppia frizione adatto per i modelli a trazione anteriore, questo nuovo DCT potrebbe essere lanciato tra meno di due anni.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati