Nissan IDS Concept, a Tokyo la sintesi della mobilità del futuro: emissioni zero e guida autonoma [FOTO e VIDEO]

Anticipazione della seconda generazione della Leaf

Nissan IDS Concept - Con una batteria da 60 kWh, la Nissan IDS Concept presenta a Tokyo la visione della mobilità di domani secondo la Casa nipponica, fatta di veicoli elettrici e guida autonoma. Tra le peculiarità del prototipo c'è l'abitacolo trasformabile a seconda della modalità di guida, manuale o automatica, utilizzata.

Nissan non ha dubbi sulla visione della mobilità dei prossimi anni quando per spostarci useremo prevalentemente veicoli a emissioni zero e dotati di guida autonoma. Una combinazione di virtù che la Casa giapponese ha concretizzato con la Nissan ISD Concept, il nuovo prototipo presentato in anteprima al Salone di Tokyo 2015 e che fonde l’alimentazione elettronica e la più avanzata intelligenza artificiale applicata alla guida autonoma per l’utilizzo nel mondo reale.

La Nissan ISD, o Intelligent Driving, è il prototipo che prova a guardare in maniera diversa la mobilità di domani. Anche se si muove da sola, questa concept car, assicura Nissan, offre prestazioni della vettura che imitano lo stile di guida personale del conducente, dal modo di accelerare e frenare a quello di approcciare le curve. Accanto alla modalità manuale che consente a chi guida di avere il totale controllo dell’auto, le tecnologie di guida autonoma offriranno un ulteriore assistenza alla sicurezza.

Ponendo l’accento sulla concezione del viaggio condiviso, Nissan sottolinea la necessità dell’incremento della comunicazione uomo-macchina, così come quella tra veicoli e persone, per rendere concretizzabile la guida autonoma nella realtà.

La Nissan ISD si presenta con le forme da berlina con la carrozzeria realizzata completamente in fibra di carbonio, con un’altezza della vettura di appena 1.380 millimetri. Il look futuristico ci propone le ruote montate agli angoli della vettura in modo da massimizzare il passo e l’abitabilità degli interni che sono in grado di accogliere quattro adulti. In quella che può essere considerata anche un’anticipazione della prossima Nissan Leaf, la Casa nipponica ha puntato molto sull’aerodinamica delle forme, con un posteriore dal design sportivo ed un corpo vettura filante con livrea in azzurro e argento satinato, mentre sul muso la griglia frontale trasparente ricorda i cubetti di ghiaccio.

Tra le particolarità di questo concept di Nissan c’è l’abitacolo trasformabile che offre due diverse configurazioni a seconda che ci si muova affidandosi alla guida automatica o ci si metta al volante in prima persona. Quando si attiva la guida autonoma l’abitacolo della IDS Concept diventa ancora più spazioso con lo sterzo che indietreggia verso il centro del quadro strumenti, la comparsa di un ampio display piatto, luce soft e i quattro sedili ruotano verso il centro dell’abitacolo creando una sorta di salottino mobile. Quando invece è il conducente a mettersi alla guida allora gli interni diventano “standard” con i sedili in posizione classica e luci d’ambiente che diventano blu. Per passare dalla guida manuale a quella automatica e viceversa il conducente deve solo premere il pulsante Piloted Drive Commander collocato tra i sedili anteriori.

Per quanto riguarda l’alimentazione della Nissan IDS Concept questa è elettrica e fa affidamento a una batteria da 60 kWh che grazie al design aerodinamico e al peso ridotto, sostiene Nissan, sarà in grado di affrontare lunghe distanze, fornendo un ampio range di autonomia. Inoltre tra le diverse tecnologie che equipaggiano la IDS Concept troviamo anche il parcheggio automatico, attivabile anche tramite smartphone o tablet, e i sistemi di ricarica wireless.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati