Mazda MX-5 Spyder e Speedster ufficialmente presentate al SEMA 2015 [FOTO]

Leggere, potenti ed estreme

La Mazda MX-5 si può declinare in molti modi e la casa giapponese lo ha dimostrato a Las Vegas. Al SEMA, infatti, hanno debuttato le nuove show car Spyder e Speedster, testimonianza del futuro di una delle cabrio più apprezzate del mondo dell'auto

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi, ecco che finalmente si è alzato il sipario sulle due edizioni speciali della Mazda MX-5. Parliamo della Spyder e della Speedster, due varianti per ora concepite solamente per questa edizione del SEMA di Las Vegas, ma che in futuro potrebbero anche ispirare nuove incarnazioni di quella che, di fatto, è una delle cabrio più apprezzate del mercato.

La casa giapponese ha preso la nuova versione del suo modello simbolo e l’ha declinata in due varianti molto ben distinte per utilizzo ed estetica. Partiamo prima di tutto con la MX-5 Spyder, l’unica delle due utilizzabile davvero in strada (vedremo dopo perché). Si tratta di una versione che paga ovviamente un tributo alle passate generazioni della gamma e punta ad essere una vettura per le emozioni di tutti i giorni. Il tetto, dal design decisamente filante e sportivo, è realizzato in stoffa e sono state aggiunte diverse componenti aerodinamiche realizzate in fibra di carbonio. Nuovo è anche il set di cerchi in lega super leggeri da 17 pollici, mentre all’interno troviamo delle esclusive sellerie in pelle. La carrozzeria è realizzata in color argento Mercury Silver. Il motore è il normale 2.000 quattro cilindri in grado di sviluppare una potenza di 158 CV, capace di regalare notevoli emozioni se si pensa che la vettura pesa appena 1.043 kg complessivamente.

Ora passiamo alla Speedster, che delle due è sicuramente la versione più estrema. Vi basti un solo dettaglio, se non l’aveste già notato dalle foto: abbiamo a che fare con una creatura da pista votata all’aerodinamica, al punto che per migliorarne le prestazioni è stato completamente rimosso anche il parabrezza (e per questo motivo sarebbe guidabile unicamente con il casco integrale). Non solo: i tecnici Mazda hanno puntato tutto sull’alleggerimento della struttura, realizzando delle speciali portiere in fibra di carbonio (una scelta ripetuta anche per la struttura dei sedili) che hanno consentito insieme ad altre idee di abbassare il peso totale fino ad appena 943 kg. Il pacchetto sportivo è completato da sospensioni regolabili K&W, cerchioni personalizzati RAYS 57 da 16 pollici con pneumatici 225/50 Kumho Ecsta V710 e freni a disco ventilati Brembo.

Sia la MX-5 Spyder che la MX-5 Speedster sono delle creazioni che sottolineano i punti di forza fondamentali della MX-5 – ha dichiarato Ken Saward, Design Manager della divisione nordamericana della casa – Con la nuova MX-5 MY 2016 abbiamo ottenuto carta bianca su come l’aftermarket possa scatenarsi sulla nostra portabandiera, rimanendo comunque fedele alla sua missione”.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati