Scarichi Power Motive: scopriamo come incattivire il sound della nostra vettura [TEST-VIDEO]

Qualità artigianale per delle vere e proprie opere d'arte "sartoriali"

Non solo supercar. A volte, anche su un'auto comune, basta un semplice terminale per ottenere una tonalità di scarico più sportiva ed accattivante. Lo scopriamo inseme con il test del terminale omologato Power Motive, installato su una Audi TT 2.0 TFSI 8j

Negli ultimi anni, innegabile, c’è stato un vero “boom” della passione per il sound. Sound delle vetture si intende, che spesso si trasforma in vera e propria “musica” nel caso delle supercar. Con grande soddisfazione per noi addetti al settore, infatti, su youtube, dietro i video musicali, quasi a parimerito con quelli delle “fashion blogger”, ci sono proprio i video che riprendono il sound delle supercar e non, con canali che fanno migliaia di iscritti, e video da milioni di visualizzazioni. E la cosa non è certo sfuggita neanche ai costruttori, che sempre più spesso dedicano un’attenzione particolare al sound delle vetture. Io stesso, lo confesso, sono un vero e proprio “malato” di sound. La mia passione sviscerata per le 911 d’epoca nasce proprio per l’inconfondibile rumore del flat-six raffreddato ad aria. E se non ho mai comprato una macchina diesel, accollandomi spesso consumi da 10 km/lt, è stato proprio per una questione di sound.

Power_Motive_Audi_TT_test_del_sound_40

Ma non bisogna pensare che il sound, quello che tanto appaga gli appassionati, sia qualcosa da ricercare soltanto nelle supercar blasonate. Con i “giusti interventi” anche auto apparentemente normali possono acquistare una bella voce. Basta fare un giro per il traffico di Milano, per vedere una miriade di 500 Abarth, Cooper S, ma anche Smart Brabus con scarichi modificati, che fanno un rumore in grado di far girare più di qualche testa. Io stesso, proprio perché amo il sound, ho pensato di rendere la voce della mia Audi TT un po’ più cattiva. Per farlo, ovviamente, le soluzioni ed i possibili interventi sono molteplici, ma il primo step, sia per non fare nulla di eccessivo, sia per restare in regola con il codice della strada, è il cambio del terminale originale con uno più sportivo. E qui si apre il mondo, perché l’offerta di terminali sportivi è davvero smisurata: si Va da quelli universali, a quelli fatti appositamente per il singolo modello. Insomma, un po’ la differenza che passa tra un abito comprato da H&M ed uno sartoriale, fatto su misura. Tra “i sarti” degli scarichi, che garantiscono una qualità ed una cura artigianale dei loro prodotti, abbiamo scelto Power Motive, un’azienda del mantovano nata nel 2008, che ha subito fatto della personalizzazione e della qualità artigianale i suoi cavalli di battaglia, riuscendosi ad affermare tra le aziende leader in Italia, ma cosa forse più importante, anche all’estero.

Power_Motive_Audi_TT_test_del_sound_29

Riprendendo la metafora dell’abito sartoriale, ogni scarico Power Motive è appositamente ingegnerizzato e poi realizzato per il singolo e specifico modello di vettura, passando dapprima per i disegni in Autocad per poi procedere con gli studi della fluidodinamica e delle contropressioni. Insomma, nulla è lasciato al caso, neanche la realizzazione che avviene interamente in acciaio saldato al Tig. Il massimo che si possa avere in termini di resa. La gamma offerta da Power Motive è assolutamente trasversale: si va, appunto, dal semplice terminale per la Smart Fortwo, agli scarichi completi per le supercar più blasonate, Ferrari e Lamborghini incluse. Parlando di scarichi completi, per chi è meno esperto in materia, ci riferiamo a tutta la linea, che va dai collettori, al catalizzatore, al tubo centrale, fino ad arrivare, appunto, al semplice terminale di scarico come quello installato nella nostra TT. Nel mio caso, come già anticipato, quello che cercavo era un sound maggiormente sportivo, senza però essere eccessivo, dal momento che trattasi della vettura che utilizzo quotidianamente, e non quella ad uso pista (che tanto mi piacerebbe avere in garage). E così, dopo un confronto con gli uomini Power Motive, abbiamo deciso insieme che la soluzione più adatta ai miei desideri era proprio quella di un semplice terminale sportivo, con un silenziatore un po’ più piccolo del solito, dato che il 2.0 TFSI di Vw-Audi è un motore noto per avere una voce molto discreta. Il bello, averete capito, è proprio questo: non c’è limite ai vostri desideri. In Power Motive avrei potuto rendere il sound un po’più cattivo con il semplice terminale, ma volendo avrei anche potuto far cantare la mia TT una vettura da “competizione”, intervenendo sull’intera linea di scarico (che in quel caso sarebbe stata non silenziata). Tutto questo proprio perché i prodotti Power Motive sono “tailor-made”: l’azienda non ha un magazzino fisico, non produce in serie, ma realizza il singolo pezzo in base a quelli che sono i desideri del cliente. Power Motive, nei suoi cataloghi, annovera anche gli scarichi “valvolari”: quelli che basta premere un tasto (integrato in vettura, o del telecomando wireless) per ammutolire o amplificare la voce. Insomma, della serie che durante la settimana, andando a lavoro, si tiene la macchina in versione silenziosa, e la domenica, durante la passeggiata sui colli, si lascia libero sfogo al propulsore.

Il risultato della nostra esperienza? Proprio quello che desideravamo. La TT adesso fa un rumore decisamente più accattivante rispetto allo scarico di serie senza però infastidire mai nella guida di ogni giorno. Sopratutto a 130 km/h, in autostrada, circostanza dove il sound conta fino ad un certo punto, la vettura è rimasta confortevole come con il terminale di serie. La differenza più grande, infatti, la si nota nelle circostanze in cui più la si vorrebbe sentire: accelerazioni full-throttle nelle marce basse. E poi, potrebbe sembrare una cosa da poco, c’è anche un risparmio di peso non indifferente: 15 kg il terminale originale, appena 7 kg quello Power Motive. Se pensate che in F1 spendono milioni di euro per risparmiare 100 grammi di peso…

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    9 commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • cali ha detto:

      Ciao, bel suono ! Ho la stessa auto, quanto ti e costato ? Ciao, grazie

    • luca ha detto:

      ciao Cali,

      il costo del terminale è di 580€

      Cordiali saluti

    • Salvatore ha detto:

      Io ho un Audi TT spider mi piacerebbe darle il rumore della Maserati cupo e potente NON SMARMITTATO e possibile ????
      3896447025

    • Salvatore ha detto:

      Ovviamente senza toccare la centralina

    • andrea ha detto:

      ciao ho una audi q3 disel gia modificato il motore pero lo scarico non si sente propio vorrei un rumore della rsq3
      si puo fare qualcosa

    • Alessandro ha detto:

      Ciao, ho un audi TTS 2.0 TFSI mk2 del 2007, potete inviarmi il link per acquisto via mail?

    • maurizio ha detto:

      ho una BMW 730 x drive del 2016 nuovo modello, volevo sapere se si può modificare il mio terminale con quello sound e quanto costa.

    • Besim ha detto:

      CiAo ho una macchina Mercedes cls350 cdi anno 2013 quando mi costerebbe

    • Marco ha detto:

      ciao potrei sapere il prezzo per uni scarico per porsche cayenne turbo 2015? grazie

    Articoli correlati