W Motors Fenyr SuperSport: prospettive di un design scultoreo [FOTO E VIDEO]

Motore boxer 4.0 litri bi-turbo dotato di grande potenza

W Motors Cenyr SuperSport - Dopo aver rilasciato di recente diversi scatti delle nuova super-sportiva, il marchio di fondazione libanese propone un video che si sofferma su diversi particolari esterni della nuova Fenyr SuperSport

L’occhio della telecamera scorre lungo i fianchi, si sofferma sul frontale, scruta i particolari aerodinamici della nuova Fenyr SuperSport di W Motors.

Mostrata al Dubai Motor Show 2015, la Fenyr SuperSport è una vettura altrettanto grintosa quanto la già nota Lykan Hypersport, presente nell’ultimo capitolo della saga di Fast and Furious, ma con prestazioni più altisonanti secondo le indicazioni emerse.

Ogni parte dell’auto risulta sviluppata per garantire la massima efficienza dinamica, considerando anche la dotazione tecnica della vettura. La Fenyr SuperSport, da quanto segnalato, è equipaggiata con un motore sei cilindri bi-turbo da 4.0 litri di tipo boxer, sviluppato da Ruf, che in questa specifica sarebbe capace di fornire alla sportiva araba una spinta “da 900 cavalli e 1.200 Nm” di coppia. Una potenza che, si suppone, possa essere gestita tramite diverse modalità e mappature.
Parlando di prestazioni, l’auto sarebbe in grado di andare oltre la barriera dei 400 km/h e riuscirebbe a raggiungere i 100 km/h da ferma in meno di 2.7 secondi.

La produzione della nuova vettura di W Motors risulterebbe limitata a soli 25 esemplari, ma al momento non sono emerse indiscrezioni a proposito del potenziale prezzo. Considerando l’indicato prezzo di 3,4 milioni di dollari per la già citata Lycan Hypersport, a fronte di una dotazione altrettanto caratterizzante ma dai valori più bassi rispetto a questa, in termini prestazionali, è ipotizzabile che la nuova Fenyr SuperSport possa costare di più.
Il design parrebbe per alcuni aspetti un affinamento evolutivo della Lycan Hypersport, considerando ogni lato della vettura e diversi aspetti stilistici. Il frontale è elaborato, proteso vero il suolo, arricchito da gruppi ottici dal design tagliente, mentre il corpo realizzato in fibra di carbonio sembra una scultura composta da elementi e linee tese. Una visione energica di prospettive e forme nel complesso aerodinamica e asciutta, mentre la zona posteriore, sviluppata con uno stile altrettanto elaborato, presenta ali e componenti funzionali che completano la veste prestazionale.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati