Alfa Romeo Giulia: negli Stati Uniti prevista una versione a benzina da 276 cavalli [FOTO]

La Giulia Quadrifoglio spinta da 505 cavalli

Alfa Romeo Giulia - Affiorano le prime indicazioni sulla versione per il mercato d'Oltre Oceano della nuova Giulia. Oltre alla già nota Quadrifoglio, annunciato un modello equipaggiato con un motore 2.0 litri da 276 cavalli, dotato di tecnologia MultiAir2

Il debutto della nuova Alfa Romeo Giulia negli Stati Uniti dovrebbe avvenire verso l’autunno del prossimo anno, considerando che gli ultimi rumors hanno segnalato uno spostamento di sei mesi della commercializzazione sui mercati europei a cui seguirebbe appunto, a distanza di tre o sei mesi, quello sul suolo statunitense. Intanto sono state diffuse le prime indicazioni sulle versioni per gli Stati Uniti.

Oltre alla già nota Quadrifoglio, che rappresenterà la versione di punta della proposta e rappresenterà il ritorno di una berlina Alfa sul suolo nordamericano dalle ormai storiche 164 e 155, alla clientela nordamericana sarà proposta anche una variante sempre a benzina meno prestazionale ma comunque dalla potenza accentuata.
Secondo quanto indicato, infatti, l’accesso alla gamma Alfa Romeo Giulia vedrà protagonista un inedito 2.0 litri quattro cilindri sviluppato completamento in alluminio e con tecnologia MultiAir2 e turbo twin-scroll da 276 cavalli (206 kW) di potenza. Spinta che sarà indirizzata alle ruote posteriori, ma tra gli optional è segnalata anche la trazione integrale.

Tornando invece alla Giulia Quadrifoglio, che come citato sarà la prima ad essere introdotta, il prezzo di accesso dovrebbe aggirarsi sui 70.000 dollari. Sarà spinta dal già noto V6 sei cilindri da 2.9 litri bi-turbo, in questo caso da 505 cavalli (377 kW) e 600 Nm di coppia, legato a una trasmissione manuale sei marce con rapporti ridotti. Ciò dovrebbe assicurarle uno scatto da ferma a circa 100 km/h in 3.8 secondi e 307 km/h di velocità massima, unita a un ottimale bilanciamento dei pesi 50:50 e a una aerodinamica affinata con cura. Tra le caratteristiche, citati anche un sofisticato sistema di disattivazione dei cilindri del propulsore V6, per una maggiore efficienza in termini di consumi ed emissioni, cerchi in lega da 19 pollici per gomme anteriori 245/35ZR19 e posteriori 285/30ZR19 e, con una spesa aggiuntiva, la possibilità di dotare la vettura di prestazionali freni corboceramici in grado di arrestare l’auto da circa 100 km/h in soli 31 metri.

Tornando invece sul versante europeo, di recente abbiamo proposto un’indiscrezione sulle possibili versioni, alimentate a benzina e diesel, che dovrebbero comparire sulle strade del Vecchio Continente. Notizia raggiungibile attraverso questo link.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati