Volkswagen, la riparazione dei motori avrà un costo contenuto

Intanto il Dieselgate investe ancora Audi

Volkswagen - Il Ceo di Volkswagen, Mueller, ha dichiarato che il costo per la riparazione dei motori coinvolti nel Dieselgate non sarà esorbitante come inizialmente previsto. Ma, intanto, lo scandalo si allarga e coinvolge altri 85.000 veicoli Audi
Volkswagen, la riparazione dei motori avrà un costo contenuto

Secondo Michael Mueller, Ceo del Gruppo Volkswagen, lo sforzo per la riparazione dei motori Volkswagen coinvolti dallo scandalo del dieselgate è “dal punto di vista tecnico, operativo e finanziario contenuto“. Mueller lo ha detto ieri sera a Wolfsburg incontrando un migliaio di quadri dirigenti del marchio tedesco, in un discorso citato dalla Dpa. Sui motori diesel di media-grossa cilindrata da 1,6 litri, ad esempio, non sarebbero necessari interventi strutturali, come invece ipotizzato in una prima fase.

Michael Mueller ha anche annunciato che entro la metà di dicembre il colosso tedesco presenterà un primo rapporto intermedio sui risultati delle diverse indagini interne in corso. A detta del Ceo del marchio di Wolfsburg le verifiche ed i controlli interni sembra stiano procedendo a pieno regime e sembra che gli esperti abbiano recuperato dati ed informazioni dai computer dell’azienda e dagli smartphone di tecnici e ingegneri. Inoltre, Volkswagen avrebbe iniziato una serie di colloqui con il personale, dove vengono verificate indicazioni e visionati i protocolli di riunioni. “Parliamo di avvenimenti complessi, che in parte sono avvenuti molto indietro nel tempo.” ha spiegato Mueller. “E dunque ci vorranno ancora alcuni mesi prima di poter presentare i risultati conclusivi“.

Intanto, Volkswagen non sembra riuscire a contenere lo scandalo emissioni esploso in Usa a metà settembre e poi allargatosi su scala mondiale fino a riguardare 11 milioni di auto. Secondo quanto scrive il Financial Times, il marchio Audi avrebbe ammesso alle autorità Usa che altri 85.000 veicoli sono stati dotati di un software che ha permesso di superare i test da laboratorio sulle emissioni. La settimana scorsa Audi ha riferito all’Agenzia per la protezione ambientale (Epa) che il software incriminato è stato installato in tutti i motori diesel a tre litri venduti dal 2009 a oggi, un arco temporale più lungo di quanto inizialmente calcolato. Sono inclusi Suv Audi, Volkswagen e Porsche.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati