Guida senza patente non più reato, ASAPS: “Segnale preoccupante per la sicurezza stradale”

Guida senza patente non più reato, ASAPS: “Segnale preoccupante per la sicurezza stradale”

Misura contraddittoria con la legge sull'omicidio stradale

Guida senza patente - L'ASAPS espone tutte le proprie preoccupazioni sulla depenalizzazione della guida senza patente che presto non sarà più reato, ma costituirà solo illecito amministrativo. Le sola sanzione, senza il procedimento penale, per chi guida senza patente è un passo indietro nel percorso di miglioramento della sicurezza stradale.
Guida senza patente non più reato, ASAPS: “Segnale preoccupante per la sicurezza stradale”

La presenza della guida senza patente tra i reati che saranno depenalizzati a illeciti amministrativi negli schemi dei decreti legislativi del governo non è passata inosservata all’Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale (ASAPS) che ha sollevato tutte le proprie perplessità e preoccupazioni sugli effetti che tale misura potrebbe avere sulla sicurezza stradale.

Con un intervento del suo presidente, Giordano Biserni, l’ASAPS sottolinea come includere la guida senza patente, prevista come reato dall’articolo 116 del Codice della Strada, nei reati da depenalizzare sia un segnale sorprendente, preoccupante e contraddittorio, a maggior ragione quando l’approvazione della legge sull’omicidio stradale è in dirittura d’arrivo.

A sostegno della preoccupazioni dell’ASAPS illustrate da Biserni, c’è il fatto che la sola sanzione amministrativa non inciderà su due categorie di “senza patente”: i molto abbienti che non si faranno problemi a pagare le sanzioni più salate e i non abbienti e nulla tenenti che non pagheranno senza alcun timore in quanto non hanno alcun bene aggredibile.

L’ASAPS sottolinea anche come il fatto di depenalizzare la guida senza patente possa più facilmente rimettere al volante coloro che hanno avuto la patente ritirata e revocata, lasciando circolare dunque anche chi si è reso artefice di gravi violazioni del Codice della Strada (ubriachezza, droga, pirateria, gare di velocità, guida in contromano in autostrada).

Affermando l’assoluta non condivisione con la misura di depenalizzazione della guida senza patente, in conclusione dell’intervento del suo presidente, l’ASAPS ribadisce che “ci troveremo di fronte a un significativo indebolimento della linea di resistenza per una migliore sicurezza stradale“.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati