Lamborghini Huracan Superleggera, potrebbe essere lei in queste FOTO SPIA

Misterioso esemplare immortalato in strada

Lamborghini Huracan Superleggera - Alcuni scatti rubati di una misteriosa versione della Huracan ci anticipano quella che sembrerebbe essere la Superleggera, nuovo membro della famiglia della supercar di Lamborghini atteso al prossimo Salone di Ginevra.

Sulle strade italiane, in un luogo non meglio precisato, è stato avvistato un misterioso esemplare della Lamborghini Huracan. Gran parte degli indizi portano a pensare che la supercar protagonista di queste foto spia possa essere la Huracan Superleggera, piuttosto che un’altra nuova versione “hard” della supercar di Sant’Agata Bolognese.

A pochi giorni dal debutto della Huracan LP 580-2 con un ritocco verso il basso della potenza del motore e la trazione posteriore, la Casa del Toro è già a lavoro sullo sviluppo di un nuovo membro della famiglia Huracan. Quella che dovrebbe essere la Huracan Superleggera si palesa in questi scatti rubati come una supercar che promette di essere incollata alla strada con un’avanzata prestanza aerodinamica, elemento avallato anche da quello che sembrerebbe essere un alettone montato sul posteriore, intuibile dalle foto scattate da lontano così come dalla sagoma che si nasconde sotto il telo nero tenuto dai due addetti nella foto ravvicinata.

Non sappiamo che tipo di trazione adotterà la Lamborghini Huracan Superleggera, così come siamo in attesa di scoprire le novità estetiche e tecniche rispetto al modello standard della supercar. Aspettando conferme anche sull’identità dell’esemplare immortalato qui, è probabile che per vederla palesarsi ufficialmente la Huracan Superleggera davanti ai nostri occhi dovremo aspettare fino al Salone di Ginevra 2016 del prossimo marzo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati