Inferno, la supercar messicana con design italiano che promette 1.400 CV [FOTO]

Fatta di un'innovativa schiuma metallica in zinco, alluminio e argento

Inferno supercar - Si chiama Inferno ed è una nuova supercar dal look estremo e radicale realizzata da una società messicana, ma con un design curato dall'italiano Antonio Ferraioli. Spinta da un motore V8 da 1.400 CV per sfrecciare fino a 395 km/h, la Inferno ha un corpo auto fatto di una nuova schiuma metallica ad alta resistenza e bassa densità, brevettata dalla società messicana.

Si chiama Inferno ed è una nuova supercar realizzata in Messico ma con una buona dose di stile “made in italy” dato che la progettazione è stata affidata al designer italiano Antonio Ferraioli che ha lavorato al look di diverse supercar Lamborghini come la Asterion, la Veneno Coupe e Roadster, la Aventador SV e la Reventon Roadster.

La Inferno, che sembrerebbe essere già pronta per diventerà un modello di produzione, mostra un design radicale con il corpo vettura fatto da un innovativo materiale, un’inedita schiuma metallica brevettata dalla società messicana che sta dietro il progetto di questa supercar. La particolare schiuma metallica, composta da una miscela di zinco, alluminio e argento, che offre alta resistenza e bassa densità. Classificato come metallo estensibile, questo materiale è in grado di allungarsi fino a 100 volte rispetto alla sua dimensione originale, garantendo grande capacità di assorbimento degli urti.

Le linee taglienti e nette del design, che combina il rosso e il grigio opaco, si mescolano a numerose componenti aerodinamiche, come il grande alettone posteriore che caratterizza la coda della supercar dove spiccano i cinque terminali dell’impianto di scarico montati centralmente e disposti su due file.

Sotto il cofano della supercar Inferno è stato montato un motore V8 che promette di erogare una potenza massima di ben 1.400 CV per una velocità massima di 395 chilometri orari, con l’accelerazione 0-100 km/h che dovrebbe attestarsi in un tempo inferiore ai 3 secondi. Non sappiamo quanto questa hypercar “made in Messico” sia vicina ad entrare in produzione, visto che probabilmente al momento è stata svelata soprattutto per attirare l’attenzione sui brevetti relativi alla particolare schiuma metallica che ne compone la carrozzeria.

Foto: Pagina Facebook México Top Spott

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati