WP_Post Object ( [ID] => 214761 [post_author] => 40 [post_date] => 2015-12-18 18:45:15 [post_date_gmt] => 2015-12-18 17:45:15 [post_content] => Le atmosfere notturne, il candore della neve circostante un po' sporcata dalle ombre e qualche fiocco che pare cadere ancora incorniciano una vettura di prova della futura generazione di Audi A5, ritratta in diversi scatti fotografici. La prossima coupé degli Anelli, proposta anche in versione quattro porte, che dovrebbe essere mostrata al prossimo Salone di Ginevra e la cui produzione dovrebbe scattare ad agosto del prossimo anno, potrebbe ospitare sotto il cofano una nutrita varietà di unità motrici. Secondo le indiscrezioni la gamma della prossima Audi A5, che partirebbe da versioni meno prestazionali fino a grintose sportive cariche di potenza, potrebbe includere il nuovo 2.0 litri TFSI introdotto dalla casa all'ultimo Vienna Motor Symposium. Capace, secondo le indicazioni e le stime suggerite, di fornire 190 cavalli di spinta a fronte di consumi simili a quelli di un'unità diesel. Si parla di un consumo di cinque litri per 100 km. Assieme a questo dovrebbero figurare altre varianti di 2.0 litri TDI, con potenze comprese tra i 120 e i 220 cavalli. Salendo nella proposta, figurerebbe poi un 3.0 litri TDI, che potrebbe essere legato alla nota trazione quattro e fornire alla nuova Audi A5 una potenza di 272 cavalli. Dovrebbero essere invece un 3.0 litri benzina e un altro 3.0 litri TDI bi-turbo a equipaggiare la spumeggiante S5. Mentre la più performante RS5 di nuova generazione, rispetto al precedente V8 aspirato da 4.2 litri, vedrebbe presente sotto il cofano un più compatto 3.6 litri V6 bi-turbo, che secondo le ipotesi dovrebbe generare una spinta vicina ai 500 cavalli. Infine, tra i rumors è citata anche una possibile e-tron, vettura che potrebbe essere mossa da un motore diesel legato a un'unità elettrica alloggiata sulle ruote posteriori. La nuova ampia coupé della casa di Ingolstadt sarebbe realizzata sulla stessa piattaforma MLB di nuova generazione, impiegata per il recente Q7 e caratterizzata da materiali leggeri come alluminio e acciaio ad alta resistenza, che avrebbe permesso un risparmio di peso vicino ai 100 kg. La vettura, basandoci su queste foto spia, parrebbe un po' più lunga e più larga dell'attuale versione, mente a livello di stile, nonostante la veste camouflage, si notano cenni evolutivi esternati da un'ampia griglia frontale che la avvicinerebbe alla recente produzione e dalle luci LED che sembrano marcare dei gruppi ottici anteriori dalla forma allungata e tagliente. Questi sarebbero caratterizzati da un design tridimensionale. Il profilo è definito da un arco lungo, leggermente schiacciato nella zona più vicina alla coda, tipico da coupé. L'andamento del tetto dunque sembra proseguire morbido verso l'accesso al vano bagagli. Un fattore che assieme ad altri ne accentuerebbe l'aspetto sportivo. [post_title] => Audi A5 MY 2017: sorpreso il modello di prova della nuova generazione [FOTO SPIA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => audi-a5-my-2017-sorpreso-il-modello-di-prova-della-nuova-generazione-foto-spia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-12-18 18:45:15 [post_modified_gmt] => 2015-12-18 17:45:15 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=214761 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Audi A5 MY 2017: sorpreso il modello di prova della nuova generazione [FOTO SPIA]

Si parla di una variegata gamma di propulsori e anche di una e-tron

Audi A5 MY 2017 – Fotografato un esemplare test della prossima Audi A5. La futura coupé sportiva degli Anelli potrebbe accogliere in gamma anche una variante ibrida

Le atmosfere notturne, il candore della neve circostante un po’ sporcata dalle ombre e qualche fiocco che pare cadere ancora incorniciano una vettura di prova della futura generazione di Audi A5, ritratta in diversi scatti fotografici.

La prossima coupé degli Anelli, proposta anche in versione quattro porte, che dovrebbe essere mostrata al prossimo Salone di Ginevra e la cui produzione dovrebbe scattare ad agosto del prossimo anno, potrebbe ospitare sotto il cofano una nutrita varietà di unità motrici. Secondo le indiscrezioni la gamma della prossima Audi A5, che partirebbe da versioni meno prestazionali fino a grintose sportive cariche di potenza, potrebbe includere il nuovo 2.0 litri TFSI introdotto dalla casa all’ultimo Vienna Motor Symposium. Capace, secondo le indicazioni e le stime suggerite, di fornire 190 cavalli di spinta a fronte di consumi simili a quelli di un’unità diesel. Si parla di un consumo di cinque litri per 100 km.
Assieme a questo dovrebbero figurare altre varianti di 2.0 litri TDI, con potenze comprese tra i 120 e i 220 cavalli. Salendo nella proposta, figurerebbe poi un 3.0 litri TDI, che potrebbe essere legato alla nota trazione quattro e fornire alla nuova Audi A5 una potenza di 272 cavalli. Dovrebbero essere invece un 3.0 litri benzina e un altro 3.0 litri TDI bi-turbo a equipaggiare la spumeggiante S5. Mentre la più performante RS5 di nuova generazione, rispetto al precedente V8 aspirato da 4.2 litri, vedrebbe presente sotto il cofano un più compatto 3.6 litri V6 bi-turbo, che secondo le ipotesi dovrebbe generare una spinta vicina ai 500 cavalli. Infine, tra i rumors è citata anche una possibile e-tron, vettura che potrebbe essere mossa da un motore diesel legato a un’unità elettrica alloggiata sulle ruote posteriori.

La nuova ampia coupé della casa di Ingolstadt sarebbe realizzata sulla stessa piattaforma MLB di nuova generazione, impiegata per il recente Q7 e caratterizzata da materiali leggeri come alluminio e acciaio ad alta resistenza, che avrebbe permesso un risparmio di peso vicino ai 100 kg.
La vettura, basandoci su queste foto spia, parrebbe un po’ più lunga e più larga dell’attuale versione, mente a livello di stile, nonostante la veste camouflage, si notano cenni evolutivi esternati da un’ampia griglia frontale che la avvicinerebbe alla recente produzione e dalle luci LED che sembrano marcare dei gruppi ottici anteriori dalla forma allungata e tagliente. Questi sarebbero caratterizzati da un design tridimensionale. Il profilo è definito da un arco lungo, leggermente schiacciato nella zona più vicina alla coda, tipico da coupé. L’andamento del tetto dunque sembra proseguire morbido verso l’accesso al vano bagagli. Un fattore che assieme ad altri ne accentuerebbe l’aspetto sportivo.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati