WP_Post Object ( [ID] => 215338 [post_author] => 40 [post_date] => 2015-12-21 21:42:28 [post_date_gmt] => 2015-12-21 20:42:28 [post_content] => BMW, tra i modelli da mostrare alla nuova edizione del Salone di Detroit in programma a gennaio 2016, proporrà due grintose novità: la M2, sportiva dalle forme più contenute rispetto alle altrettanto prestazionali M3 e M4; e la grintosa versione di X4 M40i. Partendo dal crossover sportivo, al vertice della proposta nel segmento delle Sports Activity Coupés della casa bavarese, il muscoloso X4 M40i può contare sulla spinta di un generoso propulsore sei cilindri in linea da 3.0 litri M Performance TwinPower Turbo. Questo può fornire una potenza di 360 cavalli (265 kW), tra i 5.800 e i 6.000 g/min, e una coppia di 465 Nm. In base alle caratteristiche tecniche, il mezzo può raggiungere da fermo i 100 km/h in meno di cinque secondi, mentre la velocità massima è limitata a 250 km/h. 
Secondo quanto segnalato dalla casa, poi, il consumo di carburante sul ciclo combinato risulta pari a 8,6 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 sarebbero di 199 g/km. Le forme muscolose e sportive sono rese peculiari dalla tinta esterna e da particolari come le calotte degli specchi retrovisori in ferricgrey metallizzato, che amplificano i suoi tratti scolpiti, assieme al sistema di scarico con terminali dalla tonalità scura cromata con comando a farfalla e ai sportivi cerchi in lega M da 20 pollici a raggi sdoppiati, vestiti da pneumatici opzionali “Ultra High Performance”. La grinta esterna è confermata all’interno, che comprende un volante in pelle e selettore delle merce firmati M, una scritta digitale “X4 M40i” sulla strumentazione, sedili dal design sportivo e battitacco dedicati. La nuova BMW X4 M40i poi, secondo quanto indicato, è resa distintiva da un assetto con tarature specifiche M Performance delle sospensioni adattive che esaltano le qualità stradali. Tra gli altri aspetti, citate anche: molle e barre stabilizzatrici più energiche, una campanatura maggiorata nell’asse anteriore, la sofisticata trazione integrale BMW xDrive e il Performance Control che supportano un “comportamento autosterzante neutro”, oltre a notarsi una diminuzione della sensazione di coricamento laterale.
 Altrettanto energico il comportamento della nuova BMW M2. A renderlo tale un altro pulsante motore 3.0 litri turbo sempre sei cilindri. Si parla di 370 cavalli di spinta e 465 Nm di coppia. Valore che può essere elevato tramite una funzione overboost, che porta il dato fino alla soglia dei 500 Nm. Questa unità è abbinata a trasmissione manuale sei rapporti, o su richiesta un cambio automatico doppia frizione M DKG sette marce.
La dotazione citata consente alla nuova BMW M2 Coupé di passare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, mentre con il cambio M DKG sette marce questa distanza è completata in 4,2 secondi. La velocità massima è elettronicamente limitata a 250 km/h. Il design esterno è un concentrato di linee muscolose e componenti aerodinamiche che esternano e contribuiscono a esprimere la forza trasmessa dal propulsore. Il frontale è caratterizzato da un frontale scolpito con gruppi ottici dallo stile acuminato, fianchi muscolosi e particolari sportivi. Stile proposto in quattro differenti tonalità: Bianco Alpine, Blu Long Beach Blue, Grigio Mineral e Nero Sapphire. Gli interni, infine, presentano rivestimenti in pelle nero Dakota con cuciture blu, parti avvolte da Alcantara, dettagli in fibra di carbonio e loghi M che contrassegnano questa particolare espressione sportiva. [post_title] => BMW al Salone di Detroit 2016 con le nuove M2 e X4 M40i [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-al-salone-di-detroit-2016-con-le-nuove-m2-e-x4-m40i-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-12-21 21:42:28 [post_modified_gmt] => 2015-12-21 20:42:28 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=215338 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW al Salone di Detroit 2016 con le nuove M2 e X4 M40i [FOTO]

Due spumeggianti protagoniste per l'Elica

BMW M2 e X4 M40i - La sportiva più compatta della divisione M e l'altrettanto performante versione della gamma X4, sono introdotte alla rassegna nordamericana

BMW, tra i modelli da mostrare alla nuova edizione del Salone di Detroit in programma a gennaio 2016, proporrà due grintose novità: la M2, sportiva dalle forme più contenute rispetto alle altrettanto prestazionali M3 e M4; e la grintosa versione di X4 M40i.

Partendo dal crossover sportivo, al vertice della proposta nel segmento delle Sports Activity Coupés della casa bavarese, il muscoloso X4 M40i può contare sulla spinta di un generoso propulsore sei cilindri in linea da 3.0 litri M Performance TwinPower Turbo. Questo può fornire una potenza di 360 cavalli (265 kW), tra i 5.800 e i 6.000 g/min, e una coppia di 465 Nm. In base alle caratteristiche tecniche, il mezzo può raggiungere da fermo i 100 km/h in meno di cinque secondi, mentre la velocità massima è limitata a 250 km/h. 
Secondo quanto segnalato dalla casa, poi, il consumo di carburante sul ciclo combinato risulta pari a 8,6 l/100 km, mentre le emissioni di CO2 sarebbero di 199 g/km.
Le forme muscolose e sportive sono rese peculiari dalla tinta esterna e da particolari come le calotte degli specchi retrovisori in ferricgrey metallizzato, che amplificano i suoi tratti scolpiti, assieme al sistema di scarico con terminali dalla tonalità scura cromata con comando a farfalla e ai sportivi cerchi in lega M da 20 pollici a raggi sdoppiati, vestiti da pneumatici opzionali “Ultra High Performance”. La grinta esterna è confermata all’interno, che comprende un volante in pelle e selettore delle merce firmati M, una scritta digitale “X4 M40i” sulla strumentazione, sedili dal design sportivo e battitacco dedicati.
La nuova BMW X4 M40i
poi, secondo quanto indicato, è resa distintiva da un assetto con tarature specifiche M Performance delle sospensioni adattive che esaltano le qualità stradali. Tra gli altri aspetti, citate anche: molle e barre stabilizzatrici più energiche, una campanatura maggiorata nell’asse anteriore, la sofisticata trazione integrale BMW xDrive e il Performance Control che supportano un “comportamento autosterzante neutro”, oltre a notarsi una diminuzione della sensazione di coricamento laterale.


Altrettanto energico il comportamento della nuova BMW M2. A renderlo tale un altro pulsante motore 3.0 litri turbo sempre sei cilindri. Si parla di 370 cavalli di spinta e 465 Nm di coppia. Valore che può essere elevato tramite una funzione overboost, che porta il dato fino alla soglia dei 500 Nm. Questa unità è abbinata a trasmissione manuale sei rapporti, o su richiesta un cambio automatico doppia frizione M DKG sette marce.
La dotazione citata consente alla nuova BMW M2 Coupé di passare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, mentre con il cambio M DKG sette marce questa distanza è completata in 4,2 secondi. La velocità massima è elettronicamente limitata a 250 km/h.
Il design esterno è un concentrato di linee muscolose e componenti aerodinamiche che esternano e contribuiscono a esprimere la forza trasmessa dal propulsore. Il frontale è caratterizzato da un frontale scolpito con gruppi ottici dallo stile acuminato, fianchi muscolosi e particolari sportivi. Stile proposto in quattro differenti tonalità: Bianco Alpine, Blu Long Beach Blue, Grigio Mineral e Nero Sapphire. Gli interni, infine, presentano rivestimenti in pelle nero Dakota con cuciture blu, parti avvolte da Alcantara, dettagli in fibra di carbonio e loghi M che contrassegnano questa particolare espressione sportiva.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati