Alfa Romeo 4C Spider: 5 motivi per amarla e 5 per odiarla [VIDEO]

Marchettino ci spiega pregi e difetti della supercar italiana

"Non c'è auto italiana con solo pregi che si rispetti" queste le parole dello youtuber Marchettino nel suo ultimo video.
Alfa Romeo 4C Spider: 5 motivi per amarla e 5 per odiarla [VIDEO]

Per il 6 gennaio il video blogger Marchettino ci riserva una bella sorpresa, caricando, all’insaputa di tutti, un video focalizzato esclusivamente su una delle più belle opere d’arte dell’industria automotive creata negli ultimi anni.
Si tratta della più sognata tra gli amanti delle belle auto, delle passeggiate sul lungomare a tetto scoperto e delle accelerazioni da perdere il fiato. Tutte emozioni che solo poche auto sono in grado di dare e l’Alfa Romeo 4C Spider appartiene a questa piccola risma di gioielli su quattro ruote.

È vero, somiglia tantissimo alla coupé, quella coupé che ha fatto strabuzzare gli occhi al mondo intero e dato il via all’operazione “rinascita” dello storico marchio Milanese (che speriamo prenda presto il volo con la commercializzazione della nuova Giulia), più e più volte bistrattato da cattive gestioni e modelli talvolta deludenti per diversi aspetti.

Capote in tela a parte alcune differenze della Spider rispetto alla versione coupé sono evidenti: nuovi proiettori con fari doppio xeno, cornice del parabrezza realizzata interamente in carbonio, e qualche kg in più ma che non pesa affatto sulle prestazioni.
L’ultima chicca? Uno scarico centrale (opzionale) a doppio stadio con terminali in titanio e carbonio by Akrapovic, per un sound a dir poco unico!

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati