Lamborghini Huracán LP 580-2: il dinamismo della trazione posteriore in pista [VIDEO]

Lamborghini Huracán LP 580-2: il dinamismo della trazione posteriore in pista [VIDEO]

Un impulso da 580 cavalli

Lamborghini Huracán LP 580-2 – La scalpitante energia della Lamborghini Huracán LP 580-2 è protagonista in un nuovo filmato diffuso dalla casa
Lamborghini Huracán LP 580-2: il dinamismo della trazione posteriore in pista [VIDEO]

Il teatro d’azione è l’asfalto del circuito di Losail, a Doha. Le interpreti in scena sono delle spumeggiante Lamborghini Huracán LP 580-2, che danno vita a una danza vorticosa grazie alla destrezza di chi è presente nell’abitacolo e al carattere marcato legato alla trazione posteriore.

Presentata allo scorso Salone di Los Angeles, la Lamborghini Huracan LP 580-2 è diversa dalla omonima LP 610-4 non solo per la potenza generata e per la già citata trazione posteriore, ma anche per un affinamento stilistico che ne caratterizza l’aspetto.
Un design peculiare che si nota già osservando la parte anteriore rimodellata, come la stessa zona posteriore. L’ampia presa d’aria frontale non è solo pensata per esigenze di raffreddamento, ma fornisce carico aerodinamico all’avantreno, mentre dietro spoiler e diffusore la tengono ancorata al terreno senza il supporto di appendici mobili.
L’abitacolo è altrettanto sportivo, impreziosito da un Infotainment System II firmato da Lamborghini, gestibile tramite uno schermo TFT da 12,3 pollici ad alta risoluzione e uno specifico pulsante, attraverso il quale è possibile attivare l’ANIMA (Adaptive Intelligent Network Management) e le differenti modalità di guida reimpostate: STRADA, SPORT e CORSA.
L’aspetto grintoso del modello è marcato anche dai cerchi Kari da 19 pollici dotati di gomme Pirelli Pzero e dai performanti freni a disco in acciaio con pinze in alluminio. L’auto, considerando altri dati segnalati dalla casa, ha un peso a secco di 1.389 kg (33 chilogrammi più leggera della versione integrale). È sviluppata su un telaio ibrido in alluminio e fibra di carbonio, che oltre a un’accentuata rigidezza torsionale, ne contiene appunto la massa complessiva. Il peso è distribuito per il 40% all’avantreno e il 60% al retrotreno, scelta che diminuisce l’impatto dell’inerzia sull’asse anteriore.

Il motore, collocato in posizione centrale, è sempre l’aspirato V10 da 5.2 litri, tarato nell’erogazione. I cavalli sviluppati ammontano a 580 (426 kW) contro i 610 della gemella a trazione integrale, mentre la coppia massima è di 540 Nm. Quest’unità è impreziosita da una funzione di disattivazione dei cilindri che ne esalta l’efficienza, in pratica una bancata da cinque cilindri resta inattiva nel momento in cui non è richiesta la massima spinta, per poi ravvivarsi in sinergia con l’altra quando si richiede maggiore accelerazione. Tale soluzione, in base a quanto indicato, consente di diminuire i consumi a 11,9 litri/100 km nel ciclo combinato e le emissioni di CO2 a 278 g/km.
Il propulsore è legato a una trasmissione Lamborghini Doppia Frizione (LDF) sette marce, che permette passaggi molto rapidi ed è affiancata anche da un sistema “launch control”. La Huracán LP 580-2 può toccare da ferma i 100 km/h in 3,4 secondi (0,2 secondi più lenta nel confronto con la omonima a trazione integrale), e raggiungere i 320 km/h (cinque chilometri orari in meno sempre considerando la Huracán LP 610-4), in base a quanto segnalato.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati