FCA sul caso statunitense: “Accuse prive di fondamento”

Il Gruppo in merito alla causa intentata da due concessionari

FCA su notizia della causa in USA – La società ribadisce la sua posizione dopo essere venuta a conoscenza dell'azione giudiziaria nei confronti di FCA US, intrapresa da due dealer di Illinois e Florida in una Corte Federale dell’Illinois
FCA sul caso statunitense: “Accuse prive di fondamento”

“FCA ha condotto una indagine sui fatti ed ha concluso che tali accuse sono prive di fondamento”. In sintesi è ciò che ribadisce il gruppo attraverso un comunicato, riferito a una notizia comparsa sui media e relativa a una causa intentata da due concessionari statunitensi della sua rete verso FCA US, che avrebbero fatto emergere un falso reporting sulle vendite effettuate.

“Nella causa si lamenta il fatto che FCA US si sarebbe resa responsabile di falso reporting delle proprie vendite” segnala il Gruppo attraverso un comunicato diffuso nella mattinata. “Nonostante le numerose richieste di fornire la prova di tale supposta attività, gli attori si sono rifiutati di mostrare il fondamento delle loro accuse. FCA ha condotto una indagine sui fatti ed ha concluso che tali accuse sono prive di fondamento. Gli attori hanno ricevuto comunicazione di tale conclusione prima che promuovessero la causa”.

La società non ha nascosto con una certa amarezza sul fatto che alcune grandi e stimate testate giornalistiche, abbiano riportato la questione facendosi “usare al servizio di deprecabili comportamenti litigiosi senza una piena comprensione dei fatti”, ha aggiunto ancora il Gruppo. Bollando la questione e la stessa causa come: “nulla più che il prodotto di due dealer scontenti che non hanno adempiuto ai loro impegni in forza del contratto di concessione che hanno sottoscritto con FCA US”.

FCA ha anche sottolineato come i concessionari in questione “hanno sistematicamente mancato di adempiere ai loro impegni a partire almeno dal 2012 ed hanno anche usato per diversi mesi la minaccia di avviare il contenzioso nell’ingiusto tentativo di costringere FCA US a riservare loro un trattamento speciale, inclusa l’attribuzione di posizioni di concessionario vacanti nella rete distributiva di FCA US”. Nonostante l’episodio, è stato chiarito anche che la società di riferimento per FCA negli Stati Uniti continuerà ad avere un atteggiamento fermo di fronte a queste “pressioni”, preservando allo stesso tempo “fiducia ed apertura” nei confronti dei concessionari della rete del Paese.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati