WP_Post Object ( [ID] => 221716 [post_author] => 40 [post_date] => 2016-01-16 16:15:00 [post_date_gmt] => 2016-01-16 15:15:00 [post_content] => Il nome dovrebbe essere Q2, considerando le recenti voci di un possibile accordo tra Audi e il Gruppo FCA sull'utilizzo dei nomi Q2 e Q4, impiegati da Fiat Chrysler Automobiles per segnalare la presenza di particolari sistemi di trazione su alcuni modelli di Alfa Romeo e Maserati. Un nuovo SUV più compatto in casa Audi è comunque in arrivo, e potrebbe essere svelato già a marzo al prossimo appuntamento del Salone di Ginevra, per poi essere probabilmente proposto in estate, nello stesso segmento che vede protagoniste Fiat 500X, Nissan Juke, Opel Mokka e la MINI Countryman, di cui sarebbe attesa la seconda generazione. Mentre le versioni più performanti dovrebbe essere introdotte più avanti, il prossimo anno. L'immagine proposta dai nostri designer suggerisce le ipotetiche forme di questo nuovo SUV compatto. Un mezzo dalla linea squadrata, scolpita in più punti, caratterizzata da una griglia esagonale meno uniforme e allungata, frontale dagli angoli molto pronunciati e i gruppi ottici dal disegno altrettanto squadrato. Il cofano sembra dotato di un profilo sollevato e i fianchi di questo esemplare hanno un motivo peculiare, realizzato attraverso un gioco di nervature che sembra disegnare ancora un esagono allungato e a rilievo. Il tetto sembra leggermente discendente verso la zona posteriore, mentre l'ultimo montante del possibile Q2, come nel caso illustrato, potrebbe non essere in tinta con la carrozzeria, donando un “effetto sospeso” alla visione d'insieme. La zona posteriore non è ben visibile, ma dovrebbe esternare altrettanta robustezza e spessore, come emerge dagli stessi fianchi e specchi laterali. Secondo le indiscrezioni, quest'area potrebbe ricordare il modello A3. Il vociferato Audi Q2 potrebbe essere lungo tra i 4,2 e i 4,3 metri e dovrebbe essere realizzato, come la più recente produzione, sul pianale modulare MQB di nuova generazione. Sotto il cofano, poi, dovrebbero figurare propulsori già impiegati all'interno della proposta Audi, tra i quali figurerebbe anche un'unità diesel tre cilindri. Mentre sulle versioni più prestazionali, alcuni rumors fanno ipotizzare la presenza di uno spumeggiante propulsore 2.0 litri TDI ripreso dalla Passat, nel caso della probabile SQ2, e una più potente unità turbo da 310 cavalli condivisa con la TTS, parlando di una potenziale RS Q2. [post_title] => Audi Q2: un'ipotesi del prossimo crossover di Ingolstadt [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => audi-q2-unipotesi-del-prossimo-crossover-di-ingolstadt-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-01-16 16:15:00 [post_modified_gmt] => 2016-01-16 15:15:00 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=221716 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Audi Q2: un’ipotesi del prossimo crossover di Ingolstadt [RENDERING]

Potrebbe debuttare al Salone di Ginevra 2016

Audi Q2 – Un'idea del nuovo SUV compatto degli anelli, che dovrebbe essere commercializzato già questo anno
Audi Q2: un’ipotesi del prossimo crossover di Ingolstadt [RENDERING]

Il nome dovrebbe essere Q2, considerando le recenti voci di un possibile accordo tra Audi e il Gruppo FCA sull’utilizzo dei nomi Q2 e Q4, impiegati da Fiat Chrysler Automobiles per segnalare la presenza di particolari sistemi di trazione su alcuni modelli di Alfa Romeo e Maserati.

Un nuovo SUV più compatto in casa Audi è comunque in arrivo, e potrebbe essere svelato già a marzo al prossimo appuntamento del Salone di Ginevra, per poi essere probabilmente proposto in estate, nello stesso segmento che vede protagoniste Fiat 500X, Nissan Juke, Opel Mokka e la MINI Countryman, di cui sarebbe attesa la seconda generazione. Mentre le versioni più performanti dovrebbe essere introdotte più avanti, il prossimo anno.

L’immagine proposta dai nostri designer suggerisce le ipotetiche forme di questo nuovo SUV compatto. Un mezzo dalla linea squadrata, scolpita in più punti, caratterizzata da una griglia esagonale meno uniforme e allungata, frontale dagli angoli molto pronunciati e i gruppi ottici dal disegno altrettanto squadrato. Il cofano sembra dotato di un profilo sollevato e i fianchi di questo esemplare hanno un motivo peculiare, realizzato attraverso un gioco di nervature che sembra disegnare ancora un esagono allungato e a rilievo. Il tetto sembra leggermente discendente verso la zona posteriore, mentre l’ultimo montante del possibile Q2, come nel caso illustrato, potrebbe non essere in tinta con la carrozzeria, donando un “effetto sospeso” alla visione d’insieme. La zona posteriore non è ben visibile, ma dovrebbe esternare altrettanta robustezza e spessore, come emerge dagli stessi fianchi e specchi laterali. Secondo le indiscrezioni, quest’area potrebbe ricordare il modello A3.

Il vociferato Audi Q2 potrebbe essere lungo tra i 4,2 e i 4,3 metri e dovrebbe essere realizzato, come la più recente produzione, sul pianale modulare MQB di nuova generazione. Sotto il cofano, poi, dovrebbero figurare propulsori già impiegati all’interno della proposta Audi, tra i quali figurerebbe anche un’unità diesel tre cilindri. Mentre sulle versioni più prestazionali, alcuni rumors fanno ipotizzare la presenza di uno spumeggiante propulsore 2.0 litri TDI ripreso dalla Passat, nel caso della probabile SQ2, e una più potente unità turbo da 310 cavalli condivisa con la TTS, parlando di una potenziale RS Q2.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati