Honda Civic Type R: grinta accentuata al Salone di Tokyo 2016 [FOTO]

Mugen e Modulo lavorano sulla sportiva

Honda Civic Type R – I due elaboratori propongono alla rassegna giapponese di questo gennaio la loro interpretazione della prestazionale vettura giapponese

La Honda Civic Type R esterna sportività semplicemente osservandola. I preparatori Mugen e Modulo ne hanno ulteriormente esaltato l’espressività, al Salone di Tokyo 2016 tenutosi questo gennaio, introducendo due nuove versioni della spumeggiante hatchback nipponica.

Alla nota rassegna dedicata alle auto personalizzate, Honda si è presentata con diversi modelli firmati dagli elaboratori già citati. Il pubblico presente alla kermesse giapponese ha potuto ammirare versioni della roadster Honda S660 siglate dalla giapponese Mugen, come appunto la Mugen S660 o la Honda S660 MUGEN RA Prototype, ma anche la Mugen STEP WGN Spada e la Mugen Vezel. Modulo, invece, ha introdotto: STEP WGN Modulo Concept; Modulo S660 Study Model; Modulo FIT; N-ONE Modulo X; Modulo S660 Drago Modulo Special Model; N-BOX Modulo X; N-WGN Daily Luxe Collection + E500.
Presente anche il reparto Racing di Honda, che alla rassegna ha portato l’ultima McLaren-Honda MP4-30 vista in azione nella stagione 2015 di Formula 1, il Concept NSX studiato in funzione della classe GT500 della Serie Super GT e l’esemplare di casa Honda impegnato nella Super Formula giapponese. In base alle informazioni diffuse tramite un comunicato della casa.

Tornando alle elaborazioni di Civic Type R, di cui non sono segnalati interventi di tipo tecnico al motore quattro cilindri VTEC turbo da 2.0 litri da 310 CV e 400 Nm di coppia, l’elaboratore Modulo ha sommato alla linea grintosa della Type R un inedito kit, caratterizzato da peculiari profili sulle fiancate laterali. Le cover degli specchietti laterali ed i profili dello spoiler posteriore presentano ora finiture tinte di rosso. Al posto del tappo del serbatoio, infine, ne è stato posizionato un altro dall’aspetto differente.
Mugen, invece, conosciuta per aver già lavorato su diversi modelli della casa giapponese, ha conferito una visione ancora più spumeggiante all’ultima hatchbach prestazionale della casa.
Un’estetica accentuata da un nuovo paraurti anteriore, arricchito da dettagli scuri a contrasto con passaruota e accesso al cofano. Nella parte retrostante, lo spoiler di serie ha lasciato il posto a un altro dal disegno più snello, ma allo stesso tempo grintoso, con finiture nere. Lo stesso colore è visibile anche sui fianchi e nella zona posteriore, un fattore che rimarca la particolarità degli interventi.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati