Audi Sport quattro: il concept ultratecnologico

700 cavalli per un consumo di 40 km/l

Al salone di Francoforte del 2013 Audi presentò il concept “Audi Sport quattro”, un'auto con prestazioni da supercar e consumi inverosimili
Audi Sport quattro: il concept ultratecnologico

In Audi il rally e la trazione integrale sono riassumibili in un’unica parola: quattro, una nomenclatura nata all’interno della casa di Ingolstadt ormai più di trent’anni fa.
Per tutti gli appassionati del marchio la dicitura quattro è sinonimo di alta ingegneria e prestazioni esaltanti: infatti, la suddetta trazione integrale è in grado di regalare una tenuta di strada unica.

Forse non tutti sanno che al salone di Francoforte del 2013 il marchio teutonico presentò il concept “Audi Sport quattro”, una sportiva ammiccante e molto dotata in termini di tecnologia: basti pensare al progetto dei fari in grado di combinare i benefici derivanti dai proiettori laser con quelli a matrice di LED.
Ma ciò che stupì fu la mission dell’auto: creare una sportiva velocissima capace di consumare poco, pochissimo. L’Audi Sport quattro ha un motore in grado di erogare ben 700 cavalli di potenza e dichiara un consumo incredibile: solo 40 km/l. Impressionante.

Chiaramente l’utilizzo di materiali altamente efficienti e tecnologicamente avanzati è d’obbligo: e così il concept fa largo uso di componenti in fibra di carbonio (come il tetto ed il cofano, ad esempio) e di alluminio. Il motore che la spinge è un termico alimentato a benzina 4.0 l V8 biturbo ad iniezione diretta capace di erogare 560 cavalli, combinato ad un motore elettrico da 150 cavalli. La trasmissione è automatica con un cambio ad 8 marce. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3.7 secondi e la velocità massima arriva a toccare i 305 km/h.

Il futuro, a quanto pare, è inevitabilmente elettrico.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati