Mercedes Classe C Coupé MY 2016: sportiva, ma con eleganza [PRIMO CONTATTO]

Tecnologia, eleganza e carattere deciso

Erede della CLK, la Mercedes Classe C Coupé si presenta come una nuova sportiva con una sua struttura, dedicata a un target differente ma affezionato alle caratteristiche distintive della Stella a tre punte: potenza, comfort e sicurezza

Bella è bella, non c’è che dire. Sportiva ancora di più. Ma si potrebbero usare molti altri aggettivi per distinguere la nuova Classe C Coupé targata Mercedes, lanciata dalla Stella in ottica di un completamento della gamma, la più ampia di sempre, pronta a terminare l’offerta entro l’estate 2016 con la versione Cabrio. L’ultima arrivata è divertente e accattivante, lussuosa e al tempo stesso moderna, potente e comoda, decisa e seducente, oltre ad avere una propria consapevolezza ecologica.

Mercedes-Classe-C-Coupé-13

Una supercar a tutti gli effetti, dedicata a un pubblico diverso per il quale sono state appositamente studiate declinazioni differenti. Da centoquindici anni i coupé di Stoccarda rappresentano l’offerta più ampia del mercato con Classe C, E, GLE e S, e la nuova Classe C Coupé si presenta come un’auto con la propria identità: 9 cm più lunga e 4 cm più larga rispetto al modello precedente, abbassata di 15 mm e con un passo aumentato di 8 cm. È stabile e silenziosa, il peso è stato alleggerito di 50 kg e dettagli armonici di puro design ne conferiscono un carattere deciso. Il cofano motore lungo, la mascherina del radiatore Matrix ad arricchire il frontale, e le porte senza cornici. Il tipico profilo con montante centrale e i cristalli a scomparsa, la forma dei gruppi ottici e la targa sul paraurti, oltre a montare di serie cerchi in lega da 17”. Braccio di cortesia per le cinture di sicurezza e sedili sportivi integrali, senza rinunciare a comfort e a uno stile distintivo, completano gli interni di questa sportiva per eccellenza disponibile a partire da un prezzo al di sotto dei quarantamila euro. Con il primo equipaggiamento si hanno a disposizione undici colori, più una versione speciale. Tredici le varianti design per i cerchi, più rivestimenti in sei diverse tinte e sette interni differenti.

Ma è nel pacchetto AMG che la Classe C Coupé dà il meglio di sé. I più estremi (e danarosi) potranno apprezzare i segni distintivi della versione più dinamica di questa Coupé che del modello base ha mantenuto solamente porte, tetto e cofano del bagagliaio. Dagli speciali paraurti ai sottoporta AMG, dalla mascherina del radiatore Matrix con pin in cromatura ai cerchi in lega AMG da 18”. Gli interni sono esclusivi, con rivestimenti in pelle ecologica ARTICO / microfibra DINAMICA nera con cuciture a contrasto. Chi desiderasse un look ancora più aggressivo potrà optare per inserti in frassino nero e plancia e porte in alluminio o per il pacchetto Chrome, con applicazioni ad hoc in argento cromato. Volante sportivo multifunzionale e pedaliera sportiva AMG completano l’allestimento più “cattivo” della gamma, dove frontale, parte posteriore e fiancate sono state ridisegnate. La Mercedes AMG C 63 Coupé occupa 66 mm in più nella parte posteriore ed è quasi 6 centimetri e mezzo più larga nel frontale, su cui spiccano due grandi prese d’aria e uno splitter per ridurre la portanza sull’asse anteriore.

Mercedes-Classe-C-Coupé-4

Sportività chiama dinamismo, perfettamente declinato attraverso un assetto marcatamente agile e al contempo capace di garantire comfort di molleggio e di rotolamento. Assetto disponibile inoltre a richiesta con sospensioni pneumatiche Airmatic all’avantreno e al retrotreno. Di serie sono invece le sospensioni meccaniche nelle due varianti di assetto Agility Control, ribassato di 15 mm rispetto alla versione berlina, e uno più rigido nelle molle e negli ammortizzatori. Al guidatore viene offerta una scelta completa per quanto riguarda le modalità di guida, grazie al Dynamic Select che permette di passare a proprio piacimento dall’opzione ECO a quella Comfort, Sport, Sport+ o Individual. Per Mercedes AMG C 63 è presente uno speciale assetto AMG Ride Control con ammortizzatori regolabili e quattro programmi di marcia differenti, oltre allo speciale RACE.

Sono quattro i motori inizialmente disponibili per il benzina e due quelli per il diesel, entrambi dotati si sistema ECO start/stop capace di far registrare consumi inferiori fino al 20% rispetto al modello precedente . Dai 4 cilindri da 1,6 litri della C 180, con potenza di 155 kW/156 CV, si passa ai 2 litri della C 200 (155 kW/211 CV) e C 300 ( 180 kW/245 CV). Per il diesel troviamo invece un quattro cilindri perfezionato da 125 kW/170 CV o da 150 kW/204 CV con tecnologia SCR (riduzione catalitica selettiva). Il cambio è manuale a sei marce oppure automatico, a sette o nove rapporti. A sei mesi circa dal lancio l’offerta dei propulsori si completerà con il motore 4Matic a trazione integrale nelle due versioni sei cilindri a benzina C 200 e C400, e diesel C 220 d e C 250 d. Su tutte le versioni 4Matic sarà disponibile più avanti il cambio 9G-Tronic Plus. Nella versione AMG la massima performance è raggiunta grazie a un otto cilindri biturbo da 4,0 litri con una potenza pari a 350 kW/476 CV (375 kW/510 CV per la versione S).

Mercedes-Classe-C-Coupé-7

Una vettura sportiva la nuova Mercedes Classe C Coupé, alleggerita con un impiego maggiore di alluminio, che offre così una dinamica di marcia migliorata e un abitacolo più silenzioso, ma allo stesso tempo studiata per offrire la massima sicurezza grazie a materiali altamente resistenti e al sistema di Intelligent Drive. Se il futuro della guida sarà sempre di più improntato all’assistenza e al supporto da parte della propria auto, Mercedes ha già fatto numerosi passi avanti offrendo di serie su questa vettura l’Attention Assist, in grado di riconoscere un eventuale calo di attenzione da parte del guidatore, e il Collision Prevention Assist Plus, segnalazione ottica e acustica rispettivamente di distanza e collisione, che prevede inoltre il Brake Assist adattivo per la frenata automatica. Su richiesta sono presenti molteplici sistemi di sicurezza e assistenza alla guida. Una serie di air bag frontali e laterali completano la protezione all’interno dell’abitacolo.

Mercedes-Classe-C-Coupé-10

Di ultima generazione è anche il sistema di Infotainment, che contempla comandi intuitivi e un sistema di navigazione Audio 20 per cellulari Bluetooth compatibile con opzione dati e tethering e utilizzabile da vettura ferma, mentre le App Mercedes-Benz sono disponibili anche durante la navigazione. Sulla nuova Classe C Coupé è di serie il sistema Mercedes Connect me, con servizi gratuiti come la chiamata d’emergenza , la gestione incidenti, il soccorso stradale e il servizio di assistenza clienti. I servizi Remote Online permettono inoltre di avere il massimo controllo sullo stato della propria vettura in ogni momento e luogo: chiusura e apertura dell’auto da remoto, accensione e spegnimento del riscaldamento supplementare, oltre alla possibilità di gestire i servizi dal proprio smartphone iOS o Android e da AppleWatch.

Mercedes-Classe-C-Coupé-9

Sul volante si trova la leva per il comando del cambio automatico, lasciando così ampia libertà di spazio alla composizione della consolle centrale, disponibile in diverse versioni e materiali come legno, look nero Pianoforte o carbonio. Il cambio manuale invece è armonicamente inserito in una consolle con due inserti separati e leggermente più verticale. L’ampio display centrale trova spazio sopra la plancia, permettendo così una visione ottimale al guidatore. L’illuminazione interna all’abitacolo è prevalentemente al LED mentre il touchpad posizionato sul poggiamano centrale permette la gestione ideale di tutte le funzioni multimediali. Per i puristi del suono Mercedes offre come optional il sistema Burmester Sound System Surround, per guidare godendosi un’atmosfera da sala concerti.

Mercedes-Classe-C-Coupé-3

Il prezzo base del benzina è 38.450 euro per la C 180, mentre la C 220 d, il cavallo di battaglia, è proposta a 45.150 euro. Per il 4.0 V8 biturbo della versione AMG il salto invece è (giustamente) notevole, con un prezzo a partire da 85.000 euro. In materia di allestimenti non c’è che l’imbarazzo della scelta: Executive, Sport (con 2.870 euro in più), Premium, aggiungendo 3.000 euro alla versione Sport, e Premium Plus (con allestimento completo a 5.000 euro in più). La gamma si completa con l’Edition 1, che “vanta” cerchi da 19” come la Premium Plus, e un prezzo maggiorato di 3.540 euro rispetto alla Coupé Sport.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. kato

    30 Gennaio 2016 at 15:37

    “9 cm più lunga e 4 cm più larga rispetto al modello precedente…”

    Ma scrivere la Lunghezza e larghezza no??

Articoli correlati