WP_Post Object ( [ID] => 228196 [post_author] => 46 [post_date] => 2016-02-03 15:00:51 [post_date_gmt] => 2016-02-03 14:00:51 [post_content] => Ormai lo sappiamo tutti: SUV e crossover sono le tipologie d’auto più richieste sul mercato ed anche marchi prestigiosi e focalizzati perlopiù sulle supercar si sono convertiti. L’inizio non è stato ben accetto da tutti: ricordate quando Porsche debuttò con il suo primo SUV? Molti storsero il naso ma ben presto il mercato rivelò che quella della casa tedesca fu una mossa assolutamente vincente e nel frattempo il Cayenne si affermò come nuovo punto di riferimento del lusso su quattro ruote. Da allora partì la rivoluzione SUV, anche nel mercato delle auto di lusso, e così “la regina” (sì, ci riferiamo al Range Rover) si ritrovò diversi nuovi concorrenti, che magari non stupivano per le loro qualità in off-road ma che rappresentavano una valida alternativa per chi ricercava lusso e prestazioni su strada. Il gruppo Volkswagen punta tutto sui SUV: oggi, nel marchio Porsche, oltre al Cayenne troviamo la Macan: un SUV sportivissimo creato per affrontare le curve in totale aggressività ma con un baricentro molto, molto più alto. Audi sta estendendo la sua gamma SUV: oltre al Q7, Q5 e Q3 di cui già conosciamo tutto (anche gli ottimi numeri di vendita) sono in programma il Q2 (di cui probabilmente sapremo di più al Salone di Ginevra) e il Q4. Bentley ha creato il SUV più veloce, potente e lussuoso di sempre, roba da far girare la testa anche agli sceicchi, e Lamborghini non vede l’ora di presentare al mondo il suo Urus. Anche Aston Martin ha deciso di lanciarsi nel nuovo e sempre più affollato mercato dei SUV: il concept DBX mostra nient’altro che quello che vedremo sulle nostre strade (o forse sarebbe meglio dire sulle strade del Principato di Monaco) in tempi relativamente brevi. A questo punto, la domanda del giornalista durante la conference call per i dati di bilancio della Ferrari, è più che comprensibile: c’è la possibilità di un crossover nei piani futuri di Maranello? La risposta di Marchionne? "Dovete prima spararmi. Ferrari non costruirà mai una macchina in più di quanto richiesto dal mercato. È' il mercato che guida". D’altronde non si può dar certo torto all’amministratore delegato di FCA: il gioco dell’allargamento della gamma è costato molto a Porsche in termini di esclusività e prestigio del marchio. Ci sono grosse probabilità che nel 2019 vedremo un nuovo modello in Ferrari: un entry level V6. A questo punto ci chiediamo: ragionando sempre in termini di prestigio del cavallino, un nuovo modello dal prezzo più “popolare” potrebbe essere rischioso o meno? [post_title] => Ferrari non produrrà un crossover, parola di Marchionne [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ferrari-non-produrra-un-crossover-parola-di-marchionne [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-03 18:47:06 [post_modified_gmt] => 2016-02-03 17:47:06 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=228196 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ferrari non produrrà un crossover, parola di Marchionne

"Dovete prima spararmi" è la frase pronunciata dal presidente della Ferrari

Ci sarà mai un crossover nella gamma Ferrari? Marchionne afferma, con assoluta fermezza: "dovete prima spararmi".
Ferrari non produrrà un crossover, parola di Marchionne

Ormai lo sappiamo tutti: SUV e crossover sono le tipologie d’auto più richieste sul mercato ed anche marchi prestigiosi e focalizzati perlopiù sulle supercar si sono convertiti. L’inizio non è stato ben accetto da tutti: ricordate quando Porsche debuttò con il suo primo SUV? Molti storsero il naso ma ben presto il mercato rivelò che quella della casa tedesca fu una mossa assolutamente vincente e nel frattempo il Cayenne si affermò come nuovo punto di riferimento del lusso su quattro ruote.

Da allora partì la rivoluzione SUV, anche nel mercato delle auto di lusso, e così “la regina” (sì, ci riferiamo al Range Rover) si ritrovò diversi nuovi concorrenti, che magari non stupivano per le loro qualità in off-road ma che rappresentavano una valida alternativa per chi ricercava lusso e prestazioni su strada.

Il gruppo Volkswagen punta tutto sui SUV: oggi, nel marchio Porsche, oltre al Cayenne troviamo la Macan: un SUV sportivissimo creato per affrontare le curve in totale aggressività ma con un baricentro molto, molto più alto. Audi sta estendendo la sua gamma SUV: oltre al Q7, Q5 e Q3 di cui già conosciamo tutto (anche gli ottimi numeri di vendita) sono in programma il Q2 (di cui probabilmente sapremo di più al Salone di Ginevra) e il Q4. Bentley ha creato il SUV più veloce, potente e lussuoso di sempre, roba da far girare la testa anche agli sceicchi, e Lamborghini non vede l’ora di presentare al mondo il suo Urus.

Anche Aston Martin ha deciso di lanciarsi nel nuovo e sempre più affollato mercato dei SUV: il concept DBX mostra nient’altro che quello che vedremo sulle nostre strade (o forse sarebbe meglio dire sulle strade del Principato di Monaco) in tempi relativamente brevi.

A questo punto, la domanda del giornalista durante la conference call per i dati di bilancio della Ferrari, è più che comprensibile: c’è la possibilità di un crossover nei piani futuri di Maranello?

La risposta di Marchionne? “Dovete prima spararmi. Ferrari non costruirà mai una macchina in più di quanto richiesto dal mercato. È’ il mercato che guida”. D’altronde non si può dar certo torto all’amministratore delegato di FCA: il gioco dell’allargamento della gamma è costato molto a Porsche in termini di esclusività e prestigio del marchio.

Ci sono grosse probabilità che nel 2019 vedremo un nuovo modello in Ferrari: un entry level V6.
A questo punto ci chiediamo: ragionando sempre in termini di prestigio del cavallino, un nuovo modello dal prezzo più “popolare” potrebbe essere rischioso o meno?

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati