WP_Post Object ( [ID] => 229346 [post_author] => 40 [post_date] => 2016-02-08 21:03:05 [post_date_gmt] => 2016-02-08 20:03:05 [post_content] => Fianchi pronunciati, sguardo da rapace, aspetto tipico da muscoloso crossover. La nuova ipotesi di stile del futuro SUV di Alfa Romeo, che ospitiamo sulle nostre pagine, prova ad anticipare le forme di una delle novità più chiacchierate in rete. Proposte dai nostri esperti di stile, queste due prospettive riprendono le idee introdotte con la nuova Giulia, rielaborate in forme più alte e robuste. Secondo le diverse indiscrezioni e voci apparse sul web a proposito di questo modello, tra le quali anche una curiosa foto pubblicata sul profilo Instagram da Ralph Gilles, il nuovo capo del design di FCA, e che vede protagonista il predecessore Lorenzo Ramaciotti accomodato nel baule di un possibile esemplare del misterioso SUV; il prossimo veicolo del Biscione potrebbe condividere con la Giulia gran parte dei motori. La gamma, secondo i rumors, sarebbe caratterizzata da un propulsore diesel 2.2 litri Multijet II, che nel caso della Giulia potrebbe essere disponibile in tre varianti da 150, 180 e 210 cavalli e da un 2.0 litri alimentato a benzina GME (Global Medium Engine), anche questo in tre specifiche da 200, 250 e 280 cavalli. Ma per ora, è doveroso sottolineare che si tratta di voci. Nel caso poi sia prevista anche una versione Quadrifoglio, sebbene al momento figuri più come un'ipotesi che una possibilità concreta, dato che non sono disponibili molti dettagli in proposito, sotto il cofano sarebbe ospitato il già noto V6 bi-turbo da 2.9 litri in grado di sviluppare 510 cavalli di spinta. In questo caso potrebbe essere rivisto nella erogazione e nella potenza. Restando sul versante motorizzazioni, circolano anche altri rumors riferiti a degli studi condotti dal Gruppo FCA che portino a soluzioni ottimali per massimizzare l'efficienza delle unità motrici in uso e riducano ulteriormente consumi ed emissioni complessive, come l'ausilio di unità elettriche che supportino l'azione di quelle termiche. Sistemi propulsivi che possano essere assistite da piccoli sistemi ibridi o siano propriamente ibridi, anche di tipo plug-in, senza privarsi dell'opportunità di introdurre un domani veicoli a zero emissioni, alimentati esclusivamente da elettricità. Alfa-Romeo-SUV-rendering-febbraio-2016_02 Il design esterno di questo SUV, proposto dai nostri designer, è caratterizzato da un frontale molto pronunciato, dotato del classico scudetto stilizzato privo di listelli ma riempito da una griglia, che si distende anche sulle ampie prese d'aria dell'elaborato paraurti. L'affinità con lo stile della Giulia Quadrifoglio è riscontrabile anche osservando i gruppi ottici dal disegno filante e allungato, simili a quelli della berlina, al di sotto di un cofano scolpito. Il frontale, però, in questo caso è arricchito da una specifica protezione metallica, tipica di un veicolo sviluppato per percorsi anche impegnativi. L'impronta su strada appare abbastanza marcata, così come si nota una certa altezza da terra, nonostante il design e l'impostazione del tetto, simile a quello di una coupé e arricchito da un'antenna a forma di pinna, sottolineino comunque la sua natura sportiva. A confermarlo anche i particolari sfoghi laterali, che riprendono un altro segno distintivo della Giulia Quadrifoglio, così come lo spoiler presente sul lunotto, che comprende la terza luce di stop, e i voluminosi tubi di scarico posizionati in diagonale e incorniciati alle estremità dell'elaborato diffusore. Anche i gruppi ottici posteriori, ben incastonati nel roccioso stile di questa zona, risultano ispirati a quelli della berlina. [post_title] => Alfa Romeo SUV: potrebbe avere questo aspetto? [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-suv-potrebbe-avere-questo-aspetto-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-08 21:03:05 [post_modified_gmt] => 2016-02-08 20:03:05 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=229346 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo SUV: potrebbe avere questo aspetto? [RENDERING]

Si ipotizza una condivisione dei motori con la nuova Giulia

Alfa Romeo SUV – Due nuove immagini provano a suggerire le potenziali forme dell'atteso crossover, il cui design potrebbe essere reso noto al prossimo Salone di Ginevra
Alfa Romeo SUV: potrebbe avere questo aspetto? [RENDERING]

Fianchi pronunciati, sguardo da rapace, aspetto tipico da muscoloso crossover. La nuova ipotesi di stile del futuro SUV di Alfa Romeo, che ospitiamo sulle nostre pagine, prova ad anticipare le forme di una delle novità più chiacchierate in rete.

Proposte dai nostri esperti di stile, queste due prospettive riprendono le idee introdotte con la nuova Giulia, rielaborate in forme più alte e robuste.
Secondo le diverse indiscrezioni e voci apparse sul web a proposito di questo modello, tra le quali anche una curiosa foto pubblicata sul profilo Instagram da Ralph Gilles, il nuovo capo del design di FCA, e che vede protagonista il predecessore Lorenzo Ramaciotti accomodato nel baule di un possibile esemplare del misterioso SUV; il prossimo veicolo del Biscione potrebbe condividere con la Giulia gran parte dei motori.
La gamma, secondo i rumors, sarebbe caratterizzata da un propulsore diesel 2.2 litri Multijet II, che nel caso della Giulia potrebbe essere disponibile in tre varianti da 150, 180 e 210 cavalli e da un 2.0 litri alimentato a benzina GME (Global Medium Engine), anche questo in tre specifiche da 200, 250 e 280 cavalli. Ma per ora, è doveroso sottolineare che si tratta di voci. Nel caso poi sia prevista anche una versione Quadrifoglio, sebbene al momento figuri più come un’ipotesi che una possibilità concreta, dato che non sono disponibili molti dettagli in proposito, sotto il cofano sarebbe ospitato il già noto V6 bi-turbo da 2.9 litri in grado di sviluppare 510 cavalli di spinta. In questo caso potrebbe essere rivisto nella erogazione e nella potenza.
Restando sul versante motorizzazioni, circolano anche altri rumors riferiti a degli studi condotti dal Gruppo FCA che portino a soluzioni ottimali per massimizzare l’efficienza delle unità motrici in uso e riducano ulteriormente consumi ed emissioni complessive, come l’ausilio di unità elettriche che supportino l’azione di quelle termiche. Sistemi propulsivi che possano essere assistite da piccoli sistemi ibridi o siano propriamente ibridi, anche di tipo plug-in, senza privarsi dell’opportunità di introdurre un domani veicoli a zero emissioni, alimentati esclusivamente da elettricità.

Alfa-Romeo-SUV-rendering-febbraio-2016_02

Il design esterno di questo SUV, proposto dai nostri designer, è caratterizzato da un frontale molto pronunciato, dotato del classico scudetto stilizzato privo di listelli ma riempito da una griglia, che si distende anche sulle ampie prese d’aria dell’elaborato paraurti. L’affinità con lo stile della Giulia Quadrifoglio è riscontrabile anche osservando i gruppi ottici dal disegno filante e allungato, simili a quelli della berlina, al di sotto di un cofano scolpito. Il frontale, però, in questo caso è arricchito da una specifica protezione metallica, tipica di un veicolo sviluppato per percorsi anche impegnativi.
L’impronta su strada appare abbastanza marcata, così come si nota una certa altezza da terra, nonostante il design e l’impostazione del tetto, simile a quello di una coupé e arricchito da un’antenna a forma di pinna, sottolineino comunque la sua natura sportiva. A confermarlo anche i particolari sfoghi laterali, che riprendono un altro segno distintivo della Giulia Quadrifoglio, così come lo spoiler presente sul lunotto, che comprende la terza luce di stop, e i voluminosi tubi di scarico posizionati in diagonale e incorniciati alle estremità dell’elaborato diffusore. Anche i gruppi ottici posteriori, ben incastonati nel roccioso stile di questa zona, risultano ispirati a quelli della berlina.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. lucfont80

    9 Febbraio 2016 at 10:34

    Ma scusa, cosa c’entra una targa tedesca su una macchina Italiana cosi bella?

Articoli correlati