Emissioni: ambientalisti tedeschi puntano il dito verso la Fiat 500X

Emissioni: ambientalisti tedeschi puntano il dito verso la Fiat 500X

La crossover del gruppo Fca non avrebbe superato diversi test di laboratorio

Dopo Opel, Renault e Mercedes Benz, la Deutsche Umwelthilfe ha denunciato la presenza di "defeat device" anche su Fiat 500X
Emissioni: ambientalisti tedeschi puntano il dito verso la Fiat 500X

Ancora emissioni sospette, ancora accuse da parte della Duh (Deutsche Umwelthilfe) ai motori diesel dei principali modelli europei. Dopo Opel Zafira, Renault Espace e Mercedes-Benz classe C, ora è il turno di Fiat 500X, “rea” di aver superato dalle 11 alle 22 volte il limite consentito per le emissioni di ossidi di azoto in Europa.

La Deutsche Umwelthilfe ha denunciato i test di laboratorio sulla vettura a motore caldo e pubblicato i dati incriminati denunciando la presenza di “defeat device”. Axel Friedrich, cofondatore dell’Icct, che ha contribuito a portare alla luce lo scandalo Volkswagen, parlando a nome del gruppo ambientalista ha accusato i costruttori dei modelli sopracitati di fare uso di dispositivi capaci di distorcere i dati relativi alle emissioni durante i test di laboratorio, lavorando al massimo in fase di controllo e riducendo invece la propria efficacia in condizioni di utilizzo normale.

Le prove della Duh si sono svolte presso i laboratori dell’Università di scienze applicate di Berna, utilizzando una vettura equipaggiata con motore 2.0 MultiJet omologato Euro 6, con circa 4.400 km all’attivo. I limiti, pari a 80 mg/km di NOx, sono stati superati in diverse occasioni nel corso dei test effettuati: otto volte a motore caldo e due a motore freddo.

Nessuna risposta da parte di Fca, che giusto una settimana fa aveva comunicato, a seguito di un’indagine interna, la propria conformità alla normativa Nedc che regola i test a livello europeo. Inoltre, una nota interna dell’azienda smentiva categoricamente la possibile presenza di “dispositivi per rilevare se il veicolo viene sottoposto ad un test al banco in laboratorio”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • lucfont80 ha detto:

    Ambientalisti tedeschi??? Di che cosa si trata? Mai sentito parlare.

  • fabio ha detto:

    ambientalisti teteschi???????? HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA ma che se ne stiano zitti quelle merde. Magari loro sapevo tutto sulla gasauto e hanno taciuto selo perché è una casa automobilistica della piccola piccola crucconia.

  • gil upnatistim ha detto:

    Ambientalisti tedeschi.. NON COMPRATELE le 500X. Se sono fuori norma per voi non compratele, non ce ne può fregar di meno. Tenetevi le vostre Golf e Passat che non inquinano. Però per cortesia, cominciate a pagare le multe per inquinamento negli USA. Grazie. Leggevo adesso cari ambientalisti tedeschi che la BMW andrà a Ginevra con una 12 cilindri supersonica, gestuale, legge perfino in pensieri del guidato: Ma sti soldi mi potete dire dove li prendete ? Me lo dite ? Non credo alla Grecia che ha ben poco di che mangiare.. Avete la bilancia dei pagamente in attivo di 3,2 punti, mentre noi pirla italiani abbiamo la coperta sempre troppo corta. Ma gli embarghi valgono anche per voi ? Oppure solo per le altre nazioni ? Ma tappatevi la bocca: Voi altro che CO2 avete distribuito..

  • gil upnatistim ha detto:

    E mi fermo qua. Altrimenti finisco per riservarvi un sermone memorabile. E fidatevi.. ne sono ben capace.

  • nikyl ha detto:

    Ahaha, sembra una barzelletta!! Concordo con quanto scritto sopra, proprio loro parlano! Adesso cercano di buttare merda sugli altri, pensassero alle loro schifosissime Passat, Up e Golf …
    Tedeschi, sono davvero odiosi. Ma più odiosi sono gli italioti che continuano ancora a comprare le loro cariole crucche!

Articoli correlati