Fiat Toro, lanciato in Brasile il nuovo pick-up del Lingotto [FOTO e VIDEO UFFICIALI]

Due motori e trazione sia a due che a quattro ruote motrici

Fiat Brasil ha lanciato ufficialmente il nuovo Fiat Toro, che dovrebbe essere in vendita in Sud America entro la fine del mese. Sarà venduto solamente con la carrozzeria a quattro porte e avrà a disposizione degli interni in "stile Renegade" e due motori (uno benzina e uno diesel). Per il momento non ci sono notizie circa un eventuale debutto in Europa

In Brasile è iniziato ufficialmente l’anno del toro. Fiat, infatti, ha lanciato sul mercato il nuovo Toro, il pick-up che il Lingotto punta a commercializzare per il momento solo sui mercati del Sud America (non a caso il lancio è stato effettuato da Fiat Brasil) e che si presenta non solo come un mezzo da lavoro, ma anche come una vettura con un certo livello di raffinatezza e allestimento. Il Toro, infatti, è una produzione combinata tra Fiat e Jeep, che ha fornito proprio la piattaforma della Renegade per lo sviluppo del mezzo e anche lo stile finale del pick-up mostra in maniera piuttosto evidente questa parentela, in particolare sugli interni.

Andiamo, però, con ordine. Il nuovo Fiat Toro è lungo 4.915 mm, largo 1.844 e alto tra i 1.735 e 1.746 mm. Dimensioni in linea con le medie del segmento, completate da un passo da 2.990 mm. Con queste dimensioni il Toro punta a soddisfare un po’ tutte le esigenze del potenziale cliente, che desidera sia un mezzo per caricare valigie o attrezzi da lavoro, sia la famiglia per un lungo viaggio o una vacanza. La capacità di carico del cassone è di 650 kg per la versione con motore a benzina e di ben 1.000 kg per il diesel. Presenta un’altezza da terra di 20,6 cm sull’anteriore e di 27,9 cm sul posteriore, rendendolo quindi piuttosto pratico per affrontare le asperità del terreno, anche quando piuttosto pronunciate. Fiat Brasil ha sottolineato anche l’importanza del serbatoio, che con i suoi 60 litri dovrebbe garantire un’autonomia di lungo raggio. Come detto, la parentela con Jeep appare evidente soprattutto sugli interni, il cui stile è decisamente di alto profilo per Fiat e molto prossimo al design della Renegade. Resta da vedere eventualmente il feeling dei materiali.

Purtroppo per ora il Fiat Toro sembra destinato a essere proposto unicamente sul mercato sudamericano, esattamente come avvenuto con la nuova Fiat Uno, anche se la possibilità che possa essere portato in Europa rimane in piedi (per quanto in Italia abbiamo sempre i noti problemi di omologazione per i pick-up). Parlando di motori e relativi prezzi, il Toro verrà commercializzato per il momento con la sola carrozzeria quattro porte e con due motori. Il primo è un benzina 16V da 1.800 cc con potenza massima da 132 CV, associato ad un cambio automatico a sei rapporti e ad una trasmissione unicamente a due ruote motrici. Si tratta naturalmente della versione entry level, che in Brasile sarà prezzata a 76.500 real, pari a circa 17.150 € al cambio attuale. Il top di gamma, invece, sarà la versione con meccanica diesel da 2.000 cc con potenza da 170 CV. Questo motore può essere associato sia alle due che alle quattro ruote motrici, con un apice toccato proprio dal 4×4 con cambio automatico prezzato a 116.500 real, ovvero circa 25.700 €.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati