WP_Post Object ( [ID] => 233394 [post_author] => 50 [post_date] => 2016-02-23 13:04:50 [post_date_gmt] => 2016-02-23 12:04:50 [post_content] => Prevista al Salone di Ginevra, sarà possibile ordinarla entro la prima metà di questo 2016. Quasi zero attesa, quindi, per vedere e guidare questa versione pensata appositamente per i clienti più sportivi. Parliamo dell'originale Citroën C4 Cactus Rip Curl. Ad accompagnare Rip Curl, storica griffe legata al mondo del surf, ci saranno le due motorizzazioni più potenti delle gamma. Il benzina PureTech da 110 CV e il BlueHDi da 100 CV abbinati entrambi ad una trasmissione con cambio manuale. La vera chicca tecnica risiede però nel differenziale anteriore. Ricordiamo infatti che non esiste una C4 Cactus a trazione integrale. Questo differenziale viene gestito completamente dall’elettronica che, a sua volta, è comandata dal guidatore attraverso il “manettino” GripControl settabile su: Standard, Sabbia, Fango, Neve ed Esp Off. I bei cerchi da 17” calzano pneumatici Goodyear M+S 205/50 che supportano l’efficacia del sistema di trazione elettronico, ma contribuiscono, al contempo, al riuscito mix stilistico composto dai loghi Rip Curl, dai binari porta bagagli, dagli specchi bianchi, dalle strisce verticali nelle fiancate e dalle protezioni sottoscocca in alluminio visibili dai paraurti anteriore e posteriore. L’esterno, così ritoccato, sarà proposto nelle colorazioni Nero, Rosso, Marrone, Grigio e Bianco Perlato, con il Blu Baltico arriverà più avanti, abbinabili dai caratteristici AirBump (neri, dune, cioccolato o grigi). L’interno vanta aggiornamenti più che altro cromatici quali cinture, inserti e cuciture arancio, che resteranno “fissi” a fare il paio con sedili in tessuto grigi oppure misti cuoio/tessuto nero a richiesta. I prezzi non sono stati ancora ufficializzati ma, essendo una special edition basata sul ricco allestimento Shine, dovremmo aspettarci prezzi intorno ai 22.000 €. [post_title] => Citroën C4 Cactus Rip Curl, a Ginevra 2016 si strizza l’occhio ai surfisti [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-c4-cactus-rip-curl-a-ginevra-2016-si-strizza-locchio-ai-surfisti [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-02-23 13:04:50 [post_modified_gmt] => 2016-02-23 12:04:50 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=233394 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroën C4 Cactus Rip Curl, a Ginevra 2016 si strizza l’occhio ai surfisti

Edizione speciale con allestimento e motori top di gamma

Citroën porterà a Ginevra 2016 un'edizione speciale della sua C4 Cactus: la Rip Curl. Firmata dal famoso brand legato al mondo del Surf, è dedicata, più in generale, a tutti i clienti sportivi che con l'auto si spostano pure con attrezzatura tecnica negli scenari più vari. A tale scopo gli interventi stilistici sono abbinati ad un comparto meccanico-tecnologico interessante, votato alla versatilità d'utilizzo
Citroën C4 Cactus Rip Curl, a Ginevra 2016 si strizza l’occhio ai surfisti

Prevista al Salone di Ginevra, sarà possibile ordinarla entro la prima metà di questo 2016. Quasi zero attesa, quindi, per vedere e guidare questa versione pensata appositamente per i clienti più sportivi. Parliamo dell’originale Citroën C4 Cactus Rip Curl.

Ad accompagnare Rip Curl, storica griffe legata al mondo del surf, ci saranno le due motorizzazioni più potenti delle gamma. Il benzina PureTech da 110 CV e il BlueHDi da 100 CV abbinati entrambi ad una trasmissione con cambio manuale. La vera chicca tecnica risiede però nel differenziale anteriore. Ricordiamo infatti che non esiste una C4 Cactus a trazione integrale. Questo differenziale viene gestito completamente dall’elettronica che, a sua volta, è comandata dal guidatore attraverso il “manettino” GripControl settabile su: Standard, Sabbia, Fango, Neve ed Esp Off. I bei cerchi da 17” calzano pneumatici Goodyear M+S 205/50 che supportano l’efficacia del sistema di trazione elettronico, ma contribuiscono, al contempo, al riuscito mix stilistico composto dai loghi Rip Curl, dai binari porta bagagli, dagli specchi bianchi, dalle strisce verticali nelle fiancate e dalle protezioni sottoscocca in alluminio visibili dai paraurti anteriore e posteriore.

L’esterno, così ritoccato, sarà proposto nelle colorazioni Nero, Rosso, Marrone, Grigio e Bianco Perlato, con il Blu Baltico arriverà più avanti, abbinabili dai caratteristici AirBump (neri, dune, cioccolato o grigi). L’interno vanta aggiornamenti più che altro cromatici quali cinture, inserti e cuciture arancio, che resteranno “fissi” a fare il paio con sedili in tessuto grigi oppure misti cuoio/tessuto nero a richiesta. I prezzi non sono stati ancora ufficializzati ma, essendo una special edition basata sul ricco allestimento Shine, dovremmo aspettarci prezzi intorno ai 22.000 €.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati