Apple Car: Tim Cook riaccende la speranza

Fino a pochi giorni fa era solo "un'idea"

Apple Car - Tim Cook parla ancora della Apple Car e questa volta il Ceo di Cupertino sembra lasciare aperta una porta alla futura vettura della Mela morsicata
Apple Car: Tim Cook riaccende la speranza

Prima smentite, poi mezze rivelazioni. Tim Cook, Ceo di Apple, torna a parlare della futura probabile vettura della Mela morsicata nel corso di un meeting con gli investitori.

Secondo quanto detto da Cook in un’intervista a Fortune, il colosso di Cupertino non starebbe, attualmente, lavorando ad una Apple Car, ma starebbe semplicemente “esplorando” e analizzando l’idea di realizzare una vettura. Questo significherebbe che l’Apple Car si trova in uno stato embrionale o, per meglio dire, che è solo un’idea al momento. Dopo aver dunque smentito nei giorni scorsi la possibilità di vedere realizzata la nuova Apple Car, Cook ha nuovamente dichiarato: “Ricordate quando eravate bambini, alla vigilia di Natale, era tutto così entusiasmante. Non eri sicuro di cosa ci sarebbe stato in fondo alle scale. Bene, sarà la vigilia di Natale per un po’.” Naturalmente le parole del Ceo di Apple sono da interpretare, ma sembrano lasciare ancora una speranza sulla possibilità di vedere un giorno sulle strade una vettura costruita dal colosso americano della tecnologia.

Lo scorso dicembre, Apple aveva registrato alcuni nomi di dominio che includono Apple.car, Apple.cars e Apple.auto, secondo il domain information provider Who.is. Pur non riconoscendo sempre apertamente il progetto di costruire un’auto, Apple ha adottato fino ad ora una politica molto aggressiva nel reclutare esperti di auto da aziende come Ford o Mercedes, alimentando ogni giorno di più le speculazioni sull’arrivo di un’imminente nuova Apple Car.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati