WP_Post Object ( [ID] => 237599 [post_author] => 40 [post_date] => 2016-03-01 17:40:31 [post_date_gmt] => 2016-03-01 16:40:31 [post_content] => I colori della livrea sono gli stessi del marchio che svetta sul frontale, tra i gruppi ottici supplementari che ricordano i voluminosi Megalux delle gare rallistiche. Dopo quartana anni dal Rally di Monte Carlo corso dalla versione storica, la nuova Abarth 124 rally rappresenta la nuova immagine sportiva dell'ultima spider torinese, con caratteristiche del tutto peculiari. Partendo dal design, il frontale è caratterizzato da una configurazione sportiva e arricchito, come citato, da quattro gruppi ottici supplementari LED di tipo circolare, sulla parte più esposta del muso, a supporto di quelli principali che risultano sempre LED e ricalcano quelli della Spider dello Scorpione. I vivaci colori esaltano le linee muscolose. Il giallo veste fianchi e tetto, mentre il restante rosso, amplifica l'immagine grintosa di una vettura nata per correre. Distintivo non solo l'elaborato paraurti frontali, che comprende ampie prese d'aria, ulteriori luci e un'altra estesa apertura centrale celata da una griglia con la scritta Abarth a rilievo. Proseguendo verso la zona posteriore, si notano fianchi che appaiono robusti e muscolosi, un tetto rigido da tipica coupé sul quale svetta un'altra presa d'aria, raccordato da un ampio lunotto vetrato alla coda. L'ampia superficie consente di notare anche l'architettura tubolare della cella di sicurezza, o “roll cage”. La zona posteriore, poi, oltre ai ricercati fari già notati sulla Spider, è arricchita da un elaborato diffusore e un ampio terminale di scarico, di tipo sportivo. A completare la veste sono anche dei cerchi sportivi di colore bianco da 18 pollici, che vestono pneumatici Michelin e un impianto frenante Brembo ad elevate prestazioni. L'abitacolo è essenziale, da tipica vettura da gara, con diverse soluzioni ricercate e un display attraverso cui ricavare tutte le informazioni, alle spalle di un volante rivestito in Alcantara e affiancato da paddle in fibra di carbonio. Lo stesso materiale abbraccia il citato display all'interno del cruscotto, ed è visibile anche sul tunnel centrale, dove sono dislocati diversi pulsanti per specifiche funzioni. I sedili hanno la tipica impostazione sportiva, così come la pedaliera ancorata alla base. Altri elementi arricchiscono anche l'abitacolo, come un estintore sul lato passeggero. L'impressione è di un'accurata semplificazione, anche per la riduzione di peso,a favore delle performance complessive. Il concetto di leggerezza risulta dunque collegato alla massimizzazione delle prestazioni, progettata dai tecnici della Squadra Corse di Abarth per essere omologata nella categoria FIA R-GT, con l'intento che possa essere competitiva dall'inizio. Gli interventi operati non si sono interessati unicamente delle prestazione ma anche della sicurezza, focalizzandosi sulla robustezza, in modo che tollerasse le più elevate sollecitazioni. Tale risultato, come segnalato dal marchio, è frutto anche del lavoro congiunto e prezioso con partner tecnici e sponsor. La vettura, dalle indicazioni fornite, è spinta da un propulsore 1.8 cc Turbo bi-albero legato a un cambio sequenziale 6 velocità molto rapido, mentre sul versante trazione agisce anche un differenziale autobloccante meccanico. L'auto è dotata di varie mappature, che possono consentire lo sfruttamento di una potenza massima di 300 cavalli, oltre a un elevato valore di coppia. Abarth segnala anche uno scatto rapidissimo, e una costanza di ritmo energica anche sui percorsi più impegnativi. [post_title] => Abarth 124 rally: torna lo Scorpione da corsa [FOTO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => abarth-124-rally-torna-lo-scorpione-da-corsa-foto-live [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-03-01 17:40:31 [post_modified_gmt] => 2016-03-01 16:40:31 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=237599 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Abarth 124 rally: torna lo Scorpione da corsa [FOTO LIVE]

Motore 1.8 litri e spinta massima di 300 cavalli

Abarth 124 rally – Presentata alla kermesse svizzera la versione da competizione della Abarth 124 Spider, in una versione rally a tetto fisso

I colori della livrea sono gli stessi del marchio che svetta sul frontale, tra i gruppi ottici supplementari che ricordano i voluminosi Megalux delle gare rallistiche. Dopo quartana anni dal Rally di Monte Carlo corso dalla versione storica, la nuova Abarth 124 rally rappresenta la nuova immagine sportiva dell’ultima spider torinese, con caratteristiche del tutto peculiari.

Partendo dal design, il frontale è caratterizzato da una configurazione sportiva e arricchito, come citato, da quattro gruppi ottici supplementari LED di tipo circolare, sulla parte più esposta del muso, a supporto di quelli principali che risultano sempre LED e ricalcano quelli della Spider dello Scorpione. I vivaci colori esaltano le linee muscolose. Il giallo veste fianchi e tetto, mentre il restante rosso, amplifica l’immagine grintosa di una vettura nata per correre. Distintivo non solo l’elaborato paraurti frontali, che comprende ampie prese d’aria, ulteriori luci e un’altra estesa apertura centrale celata da una griglia con la scritta Abarth a rilievo. Proseguendo verso la zona posteriore, si notano fianchi che appaiono robusti e muscolosi, un tetto rigido da tipica coupé sul quale svetta un’altra presa d’aria, raccordato da un ampio lunotto vetrato alla coda. L’ampia superficie consente di notare anche l’architettura tubolare della cella di sicurezza, o “roll cage”. La zona posteriore, poi, oltre ai ricercati fari già notati sulla Spider, è arricchita da un elaborato diffusore e un ampio terminale di scarico, di tipo sportivo. A completare la veste sono anche dei cerchi sportivi di colore bianco da 18 pollici, che vestono pneumatici Michelin e un impianto frenante Brembo ad elevate prestazioni.

L’abitacolo è essenziale, da tipica vettura da gara, con diverse soluzioni ricercate e un display attraverso cui ricavare tutte le informazioni, alle spalle di un volante rivestito in Alcantara e affiancato da paddle in fibra di carbonio. Lo stesso materiale abbraccia il citato display all’interno del cruscotto, ed è visibile anche sul tunnel centrale, dove sono dislocati diversi pulsanti per specifiche funzioni. I sedili hanno la tipica impostazione sportiva, così come la pedaliera ancorata alla base. Altri elementi arricchiscono anche l’abitacolo, come un estintore sul lato passeggero.
L’impressione è di un’accurata semplificazione, anche per la riduzione di peso,a favore delle performance complessive
.

Il concetto di leggerezza risulta dunque collegato alla massimizzazione delle prestazioni, progettata dai tecnici della Squadra Corse di Abarth per essere omologata nella categoria FIA R-GT, con l’intento che possa essere competitiva dall’inizio. Gli interventi operati non si sono interessati unicamente delle prestazione ma anche della sicurezza, focalizzandosi sulla robustezza, in modo che tollerasse le più elevate sollecitazioni. Tale risultato, come segnalato dal marchio, è frutto anche del lavoro congiunto e prezioso con partner tecnici e sponsor.

La vettura, dalle indicazioni fornite, è spinta da un propulsore 1.8 cc Turbo bi-albero legato a un cambio sequenziale 6 velocità molto rapido, mentre sul versante trazione agisce anche un differenziale autobloccante meccanico. L’auto è dotata di varie mappature, che possono consentire lo sfruttamento di una potenza massima di 300 cavalli, oltre a un elevato valore di coppia. Abarth segnala anche uno scatto rapidissimo, e una costanza di ritmo energica anche sui percorsi più impegnativi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati