Alfa Romeo Giulia – tutta la gamma al Salone di Ginevra [FOTO LIVE]

La nuova berlina di segmento D made in Italy

Al Salone di Ginevra l'Alfa Romeo Giulia si presenta con tutta la sua gamma

Probabilmente è la novità più attesa di questo Salone di Ginevra 2016, sia dai fans del marchio che non.
Certo, sappiamo benissimo che la parola “novità” può risultare alquanto ambigua in questo caso: l’Alfa Romeo Giulia è stata presentata (esclusivamente nella sua versione più sportiva, la quadrifoglio, con motore di derivazione Ferrari V6 2.9 litri con 510 cv e uno o-100 km/h coperto in 3,9 secondi) durante lo scorso compleanno del marchio milanese, il 24 febbraio, e da allora se n’è parlato tantissimo. Molte volte il tag “Giulia” ha fatto discutere su notizie riguardanti il suo ritardo nella commercializzazione o nei risultati rilevati durante le fasi di crash test, molte delle quali totalmente infondate.

Sta di fatto che adesso l’abbiamo davanti, ed è bellissima.
Finalmente l’Italia torna a competere con le carte giuste nel panorama del segmento D premium, quello dove tuttora regnano le tedesche, dove le asiatiche fanno fatica (nonostante i buoni prodotti di marchi come Infiniti e Lexus) e dove anche gli inglesi (Jaguar XE) hanno deciso di rientrare.

Qui al Salone di Ginevra viene presentata tutta la gamma della nuova berlina Alfa Romeo nelle diverse motorizzazioni e in diverse varianti di colore.

Per la versione a benzina il marchio Alfa Romeo ha scelto un motore dotato di sistema Multiair (sistema elettroidraulico di attuazione delle valvole) quattro cilindri in linea costruito interamente in alluminio e dotato di iniezione diretta ad alta pressione da 200 bar, in grado di migliorare notevolmente sia le prestazioni che i consumi.  Il motore di 2.0 litri eroga ben 200CV a 5.000 giri/min ed è dotato di una coppia massima di 330 Nm a 1.750 giri/min. È possibile abbinarlo al nuovo cambio automatico a 8 marce.

Sicuramente sono più attese le versioni diesel (almeno per il mercato europeo) per cui l’Alfa Romeo ha previsto una gamma che cerca di abbracciare tutte le esigenze possibili.
È stato realizzato infatti il primo motore Diesel, costruito interamente in alluminio, della storia del biscione. Parliamo del 2.2 Multijet di seconda generazione con pressioni d’esercizio di 2.000 bar. Le versioni disponibili sono due: l’entry level con taglio di potenza da 150 CV a 4.000 giri/min (380 Nm a 1.500 giri/min) e quella da 180 CV a 3.750 giri/min (coppia massima di 450 Nm a 1.750 giri/min).
Entrambe a trazione posteriore e con cambio manuale a 6 marce o, a scelta del cliente, con cambio automatico ad 8 marce.

Per quel che concerne la meccanica, la nuova Giulia si dimostra molto interessante e presenta novità esclusive: per l’avantreno è stata creata una nuova sospensione a doppio braccio oscillante con asse di sterzo semi-virtuale. Il rapporto di sterzo è il più diretto nel segmento (11.8). Sull’asse posteriore, invece, si è scelta una soluzione a quattro bracci e mezzo (brevettata dal marchio) che assicura un buon dialogo tra comfort e piacere di guida.

Cinque gli allestimenti dedicati alla nuova berlina italiana: Giulia, Super, Quadrifoglio e due allestimenti Business dedicati al mondo delle aziende.

L’allestimento di partenza “Giulia” soddisfa anche le persone che cercano qualche particolare in più: dotata di Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone, di sistema frenante IBS (Integrated Brake System) e di Lane Departure Warning (LDW). Ovviamente è presente il cruise control con limitatore di velocità. La entry-level fa uso di cerchi in lega da 16’’, climatizzazione bi-zona, sistema Alfa DNA e sistema infotainment Connect 6,5″. La versione Super aggiunge alla “normale Giulia” peculiarità di lusso: rivestimenti per sedili e cruscotto in pelle e tessuto in varie colorazioni, finiture interne specifiche e cerchi in lega da 17”.

Tra i pacchetti optional troviamo il Pack Lusso con rivestimenti in pelle pieno fiore per i sedili che guadagnano le regolazioni elettriche e la funzione riscaldamento, finiture interne in vero legno, profilo cromato sui cristalli laterali e fari allo Xenon da 35W con sistema AFS (Adaptive Frontlight System). Il Pack Sport completa la dotazione della versione Super aggiungendo volante sportivo con impugnatura specifica, inserti in alluminio su plancia, tunnel centrale e pannelli porta e fari allo Xenon.

Sarà possibile ordinarla dal 15 aprile e vederla in tutte le concessionarie da maggio.

Segui il live dal Salone di Ginevra qui >> http://www.motorionline.com/salone-di-ginevra/2016

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati