WP_Post Object ( [ID] => 237632 [post_author] => 24 [post_date] => 2016-03-01 17:44:10 [post_date_gmt] => 2016-03-01 16:44:10 [post_content] => L'eleganza e linee classiche e pulite del design "made in Italy" danno forma alla Italdesign GTZero, la nuova concept cara che il marchio italiano legato al nome di Giugiaro presenta in anteprima al Salone di Ginevra 2016, da dove vi mostriamo le prime foto LIVE del prototipo. Con tratti estetici aggressivi, una silhouette filante e sportiva, la GTZero di Italdesign assume le forme di una spaziosa shooting brake dalle ardue soluzioni stilistiche, come si può notare nell'inconsueto posteriore della vettura con il lunotto esagonale. Il nuovo concpet realizzato dall'azienda di Moncalieri vanta un telaio modulare monoscocca in fibra di carbonio, mentre l'alimentazione è affidata a tre motori elettrici, due all'anteriore e uno al posteriore, che garantiscono 490 CV di potenza distribuita su entrambi gli assi grazie alla trazione integrale. La GTZero monta batterie integrate che si ricaricano dell'80% in circa 30 minuti ed offrono un'autonomia di circa 500 chilometri. Per quanto riguarda invece le performance la vettura ha una velocità massima autolimitata a 250 km/h. Al di là di qualche spunto stilistico all'anteriore con le ultime vetture Lamborghini, che non a caso hanno visto il contributo di Filippo Perini che si occupato del design della GTZero, la nuova creatura di Italdesign si propone con le forme e le proporzioni da tipica shooting brake con il cofano allungato e lo sbalzo posteriore accorciato. La vettura dispone di portiere ad apertura verticale e di un enorme bagagliaio a vista e doppio lunotto, di cui uno fa anche da portellone. Approccio stilistico moderno ed essenziale anche all'interno dell'abitacolo della GTZero che dispone di pochi comandi "toccabili", con tre grandi bocchette d'aerazione a dominare la plancia. I tasti e i comandi fisici sono pochi, mentre gran parte delle funzionalità della vettura elettrica sono demandate a display e superfici touch. [post_title] => Italdesign Giugiaro GTZero: da Ginevra le FOTO LIVE della concept spaziosa e a spinta elettrica [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => italdesign-giugiaro-gtzero-da-ginevra-le-foto-live-della-concept-spaziosa-e-a-spinta-elettrica [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-03-01 17:44:10 [post_modified_gmt] => 2016-03-01 16:44:10 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=237632 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Italdesign Giugiaro GTZero: da Ginevra le FOTO LIVE della concept spaziosa e a spinta elettrica

Una shooting brake dallo stile italiano

Italdesign GTZero Concept - Italdesign presenta la GTZero, un nuovo concpet che unisce le forme da elegante e sportiva shooting brake con l'efficienza dell'alimentazione elettrica. Equipaggiata con tre motori elettrici per 490 CV di potenza complessiva, la GTZero adotta inedite soluzioni stilistiche come il doppio lunotto.

L’eleganza e linee classiche e pulite del design “made in Italy” danno forma alla Italdesign GTZero, la nuova concept cara che il marchio italiano legato al nome di Giugiaro presenta in anteprima al Salone di Ginevra 2016, da dove vi mostriamo le prime foto LIVE del prototipo.

Con tratti estetici aggressivi, una silhouette filante e sportiva, la GTZero di Italdesign assume le forme di una spaziosa shooting brake dalle ardue soluzioni stilistiche, come si può notare nell’inconsueto posteriore della vettura con il lunotto esagonale.

Il nuovo concpet realizzato dall’azienda di Moncalieri vanta un telaio modulare monoscocca in fibra di carbonio, mentre l’alimentazione è affidata a tre motori elettrici, due all’anteriore e uno al posteriore, che garantiscono 490 CV di potenza distribuita su entrambi gli assi grazie alla trazione integrale. La GTZero monta batterie integrate che si ricaricano dell’80% in circa 30 minuti ed offrono un’autonomia di circa 500 chilometri. Per quanto riguarda invece le performance la vettura ha una velocità massima autolimitata a 250 km/h.

Al di là di qualche spunto stilistico all’anteriore con le ultime vetture Lamborghini, che non a caso hanno visto il contributo di Filippo Perini che si occupato del design della GTZero, la nuova creatura di Italdesign si propone con le forme e le proporzioni da tipica shooting brake con il cofano allungato e lo sbalzo posteriore accorciato. La vettura dispone di portiere ad apertura verticale e di un enorme bagagliaio a vista e doppio lunotto, di cui uno fa anche da portellone.

Approccio stilistico moderno ed essenziale anche all’interno dell’abitacolo della GTZero che dispone di pochi comandi “toccabili”, con tre grandi bocchette d’aerazione a dominare la plancia. I tasti e i comandi fisici sono pochi, mentre gran parte delle funzionalità della vettura elettrica sono demandate a display e superfici touch.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati