WP_Post Object ( [ID] => 239204 [post_author] => 24 [post_date] => 2016-03-03 10:04:51 [post_date_gmt] => 2016-03-03 09:04:51 [post_content] => La Casa dell'Elica guarda all'efficienza e all'alimentazione a basso impatto ambientale, ma nel farlo non vuole certo mettere in secondo piano performance e piacere di guida che da sempre sono qualità distintive di BMW. Così a Monaco di Baviera hanno sviluppato nuove tecnologie che alimentano le vetture BMW con spinta ibrida plug-in che andranno a collocarsi nella nuova famiglia "iPerformance".  Un assaggio della novità del marchio bavarese ci arriva dal Salone di Ginevra dove fa il suo debutto la BMW 740e Hybrid. Dotata di una serie di elementi identificativi sugli esterni, con il logo "i" sul parafango anteriore e i dettagli in blu BMWi su coprimozzi dei cerchi e griglia, la BMW 740e Hybrid nasconde sotto il cofano le sue peculiarità più interessanti. A spingere la vettura ibrida dell'Elica c'è un prowertrain ibrido plug-in che mette insieme la spinta del propulsore quattro cilindri turbo benzina con quella di un motore elettrico, consentendo alla 740e Hybrid di disporre complessivamente di 326 CV. La tecnologia ibrida che contraddistingue la nuova gamma BMW iPerformance è garanzia di bassi consumi ed emissioni contenute. Non fa eccezione la 740e Hybrid che dichiara un consumo di 2,1 l/100 km, con 49 g/km di emissioni di CO2.  Il tutto, come già anticipato, senza rinunciare a divertimento di guida e prestazioni. A tal proposito la presenza della trazione integrale xDrive sulla 740e Hybrid è una garanzia. [post_title] => BMW 740e Hybrid, al Salone di Ginevra via all'era iPerformance [FOTO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-740e-hybrid-al-salone-di-ginevra-via-allera-iperformance-foto-live [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-03-03 10:04:51 [post_modified_gmt] => 2016-03-03 09:04:51 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=239204 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW 740e Hybrid, al Salone di Ginevra via all’era iPerformance [FOTO LIVE]

Consumi di 2,1 l/100 km ed emissioni CO2 di 49 g/km

BMW 740e Hybrid - Tra le novità di BMW al Salone di Ginevra 2016 c'è anche la 740e Hybrid che inaugura il nuovo sotto-brand bavarese "iPerformance" che racchiude le vetture ibride plug-in della Casa dell'Elica. Dotata di 326 CV "ibridi" e di trazione integrale xDrive, la 740e Hybrid promette bassi livelli di consumi ed emissioni.

La Casa dell’Elica guarda all’efficienza e all’alimentazione a basso impatto ambientale, ma nel farlo non vuole certo mettere in secondo piano performance e piacere di guida che da sempre sono qualità distintive di BMW. Così a Monaco di Baviera hanno sviluppato nuove tecnologie che alimentano le vetture BMW con spinta ibrida plug-in che andranno a collocarsi nella nuova famiglia “iPerformance“. 

Un assaggio della novità del marchio bavarese ci arriva dal Salone di Ginevra dove fa il suo debutto la BMW 740e Hybrid. Dotata di una serie di elementi identificativi sugli esterni, con il logo “i” sul parafango anteriore e i dettagli in blu BMWi su coprimozzi dei cerchi e griglia, la BMW 740e Hybrid nasconde sotto il cofano le sue peculiarità più interessanti.

A spingere la vettura ibrida dell’Elica c’è un prowertrain ibrido plug-in che mette insieme la spinta del propulsore quattro cilindri turbo benzina con quella di un motore elettrico, consentendo alla 740e Hybrid di disporre complessivamente di 326 CV.

La tecnologia ibrida che contraddistingue la nuova gamma BMW iPerformance è garanzia di bassi consumi ed emissioni contenute. Non fa eccezione la 740e Hybrid che dichiara un consumo di 2,1 l/100 km, con 49 g/km di emissioni di CO2.  Il tutto, come già anticipato, senza rinunciare a divertimento di guida e prestazioni. A tal proposito la presenza della trazione integrale xDrive sulla 740e Hybrid è una garanzia.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati