Magneti Marelli, a bordo di tante “star” al Salone di Ginevra 2016

Fornisce i sistemi elettronici e del lighting alla nuova Maserati Levante

Magneti Marelli - Le tecnologie realizzate da Magneti Marelli sono state adottate da molte anteprime internazionali presentate all'ultimo Salone di Ginevra. Riflettori puntati soprattutto su Maserati Levante, Ferrari GTC4Lusso e sulla nuova gamma Alfa Romeo Giulia
Magneti Marelli, a bordo di tante “star” al Salone di Ginevra 2016

Magneti Marelli è stata, insieme a tutte le vetture che abbiamo potuto ammirare, una delle grandi protagoniste dell’ultima edizione del Salone di Ginevra. Tanti i modelli che hanno deciso di adottare una delle componenti offerte dall’azienda italiana. Magneti Marelli fornisce tecnologie nell’ambito dei sistemi elettronici e del lighting per la Maserati Levante, ad esempio, il nuovo SUV del Tridente. La vettura ha adottato il quadro di bordo Magneti Marelli che riprende lo stile degli altri modelli della gamma, ed è caratterizzato da elementi circolari per tachimetro e contagiri, ai quali si affianca un display TFT (Thin Film Transistor) da 7” (15:9) a colori con una risoluzione di 800×480 pixel. Di Magneti Marelli anche i sistemi di illuminazione posteriore, caratterizzati da fanali full LED il cui design viene sottolineato dalla elevata omogeneità di illuminazione. Inoltre, Magneti Marelli fornisce le componenti per le sospensioni.

Magneti Marelli fornisce i proiettori alogeni e Xenon adattativo, fanali posteriori a LED, il nuovo sistema di infotainment dotato di display TFT fino a 8,8”, con effetto “black panel”, che integra tecnologie innovative di “optical bonding” mirate a una leggibilità ideale dello schermo, alla  gamma dell’Alfa Romeo Giulia. Rilevante anche il contributo alla Giulia Quadrifoglio con il CDC (Chassis Domain Control), la centralina elettronica sviluppata in collaborazione con Magneti Marelli che rappresenta il “cervello” dell’elettronica di bordo per ottimizzare handling e prestazioni. Non solo. Magneti Marelli fornisce le componenti ad una delle supercar più attese della kermesse elvetica, la nuova Ferrari GTC4Lusso, con il kit idraulico e la centralina di gestione della trasmissione Dual Clutch ed il Body Computer.

Per la nuova Fiat 124, in anteprima mondiale a Ginevra, Magneti Marelli è fornitore del sistema di scarico per la motorizzazione 1.4 turbo Multiair e di diversi componenti Powertrain, come l’ECU (centralina elettronica di controllo motore), i collettori di aspirazione, il corpo farfallato e iniettori benzina per la stessa motorizzazione. Sulla Fiat Tipo, presentata a Ginevra anche nella versione Station Wagon, Magneti Marelli realizza componenti powertrain per la motorizzazione 1,6 a benzina (centralina di controllo motore, farfalla motorizzata e sensori) e per le motorizzazioni diesel 1,6 (collettore di aspirazione e farfalla motorizzata) e 1,3 (centralina di controllo motore e farfalla motorizzata), sistemi di scarico, ammortizzatori e componenti per le sospensioni. Due le vetture equipaggiate con un quadro di bordo dimostrativo, realizzato ad hoc da Magneti Marelli: sugli schermi TFT della Fiat 500S, e della Jeep Renegade Trailhawk, sono visibili le schermate che riproducono le principali funzionalità del sistema. In ambito sistemi elettronici, l’infotainment di Magneti Marelli è adottato da BMW per equipaggiare la Serie 5 e la Serie 7.

Infine, Magneti Marelli è presente negli ambiti powertrain (cambio robotizzato AMT a disposizione e centralina TCU – Traction Control Unit) e lighting (fanali a incandescenza e LED) della nuova Opel Astra, mentre per Peugeot è presente nelle nuove 2008 ed Expert, dotate entrambe di sistema di navigazione Magneti Marelli con display touchscreen da 7” ad alta risoluzione (800×480 pixel).

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati