Nissan: parole d’ordine connessione, guida autonoma e zero emissioni

Il sogno è la "smart city"

Nissan - La "smart city" è un’originale idea di società urbana, in cui le macchine a zero emissioni diverranno il propulsore “ecologico” di ogni attività. In questo futuro Nissan crede molto e lo fa vedere attraverso le sue vetture
Nissan: parole d’ordine connessione, guida autonoma e zero emissioni

Il futuro di Nissan è orientato verso avveniristiche città intelligenti. Oggi il marchio nipponico anticipa il futuro attraverso veicoli originali, ricercati nei dettagli, sofisticati e appaganti, come i concept Qashqai e X-Trail Premium, e soluzioni tecnologiche utili per la sicurezza che aprono la strada alla guida autonoma. Il sogno è quello della “smart city”, un’originale idea di società urbana, in cui le macchine a zero emissioni diverranno il propulsore “ecologico” di ogni attività. Grazie all’acquisita capacità di trasformarsi da divoratrici di energia in generatori di corrente, queste saranno infatti in grado di alimentare case, uffici e molteplici altre attività con elettricità pulita.

L’esempio di questa nuova filosofia sono i ricercatissimi concept Qashqai e X-Trail Premium. Proprio con Qashqai, Nissan anticipa una parte importante del suo progetto futuro, con l’introduzione dal 2017 del sistema “piloted drive”. Il nuovo dispositivo guiderà in autostrada la vettura, mantenendola in carreggiata e lasciando il pilota libero di rilassarsi per qualche minuto. Sarà questo il primo passo concreto di Nissan verso l’introduzione a livello di massa della guida autonoma, prefigurata dal concept IDS. Un prototipo perfettamente marciante e funzionante che abbina la capacità di muoversi in completa autonomia, persino senza nessuno a bordo, con l’alimentazione elettrica.

Fornita dal sole, dal vento, dalle maree, l’energia per le “fuel station” sarà rispettosa dell’ambiente e sarà utilizzata per ricaricare le auto di notte, quando in città cala il fabbisogno di elettricità. Parcheggiate in strada, le vetture di automobilisti che non dispongono di prese di ricarica private, al calar della luce si sposteranno da sole, per raggiungere i punti di ricarica. Questi saranno di tipo induttivo, cioè senza connessioni tramite cavi, grazie al Nissan wireless charging. Una volta ricaricate, torneranno a casa per lasciare spazio ad altre macchine. Poi, si collegheranno alle nostre abitazioni per rifornirle di energia pulita con cui inizieremo la giornata e ci porteranno in ufficio. Qui, a seconda delle necessità e dello stato dei propri accumulatori, forniranno elettricità all’azienda o faranno il pieno. Insomma, un nuovo modo di intendere l’auto, che diventerà la batteria delle città intelligenti del futuro, in cui macchine, case, palazzi saranno connessi tra loro.

Nuova Volkswagen Polo Da 119 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati