WP_Post Object ( [ID] => 249623 [post_author] => 24 [post_date] => 2016-04-04 19:04:46 [post_date_gmt] => 2016-04-04 17:04:46 [post_content] => Quasi certamente nemmeno il più ottimista Elon Musk, fondatore e attuale numero uno di Tesla Motors, avrebbe immaginato un esordio del genere per la Model 3. La nuova berlina elettrica presentata dal costruttore californiano lo scorso giovedì ha raccolto ben 276.000 ordinazioni in appena tre giorni. A darne notizia, di sicuro con grande soddisfazione, è stato lo stesso Musk lo scorso sabato sera su Twitter. Pare che il fatto che la Model 3 non sarà disponibile prima del 2017 inoltrato non abbia minimamente intaccato l'entusiasmo dei tanti che evidentemente aspettavano la Tesla meno costosa, rispetto ai modelli S e X, per acquistare un'auto elettrica. Musk ha affermato che con una tale richiesta ben al di sopra delle aspettative Tesla dovrà ripensare, se non proprio stravolgere, la pianificazione produttiva considerando che in tutto il 2015 l'azienda ha prodotto 50.000 auto e l'obiettivo fissato per il 2020 era di 500.000 vetture. Del resto già le prime 24 ore con quasi 120.000 prenotazioni avevano fatto presagire ad un boom senza precedenti nella storia dell'industria automobilistica. L'oggetto del desiderio è la Model 3, berlina compatta che a piena carica promette un minimo di 345 chilometri d'autonomia e che verrà proposta al prezzo base di 35.000 dollari negli Stati Uniti, mentre il prezzo per il mercato italiano dovrebbe attestarsi intorno ai 45.000 euro. Con questi sorprendenti numeri ad accompagnarne il lancio, la Tesla Model 3 sembra poter far vincere a Musk la scommessa di allargare il più possibile il mercato della mobilità elettrica, ancora di nicchia. Il boom di ordini è un ulteriore dimostrazione come sia il prezzo la leva che può risultare decisiva per far virare le scelte d'acquisto degli automobilisti. In ogni caso la "teslamania" scoppiata con la Model 3 rimane un grande sorpresa, con scene, come quelle del video qui sotto, che ci mostrano la lunga fila di gente messa in coda fuori dallo store Tesla di Santa Monica per ordinare la vettura. Roba che avevamo visto solo per i nuovi iPhone. [post_title] => Tesla Model 3, tutti la vogliono: in 72 ore raccolti 276.000 ordini [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => tesla-model-3-tutti-la-vogliono-in-72-ore-raccolti-276-000-ordini [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-04-04 19:05:27 [post_modified_gmt] => 2016-04-04 17:05:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=249623 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Tesla Model 3, tutti la vogliono: in 72 ore raccolti 276.000 ordini

Lunghe file davanti agli store per prenotare la nuova auto elettrica

Tesla Model 3 - La Tesla Model 3 festeggia l'inatteso boom di ordini con 276.000 prenotazioni nei primi tre giorni dal lancio. Per la berlina compatta da 345 km d'autonomia, che sarà disponibile solo a partire dal prossimo anno, la gente ha dato vita a lunghe code davanti agli store del marchio automobilistico californiano.

Quasi certamente nemmeno il più ottimista Elon Musk, fondatore e attuale numero uno di Tesla Motors, avrebbe immaginato un esordio del genere per la Model 3. La nuova berlina elettrica presentata dal costruttore californiano lo scorso giovedì ha raccolto ben 276.000 ordinazioni in appena tre giorni. A darne notizia, di sicuro con grande soddisfazione, è stato lo stesso Musk lo scorso sabato sera su Twitter.

Pare che il fatto che la Model 3 non sarà disponibile prima del 2017 inoltrato non abbia minimamente intaccato l’entusiasmo dei tanti che evidentemente aspettavano la Tesla meno costosa, rispetto ai modelli S e X, per acquistare un’auto elettrica. Musk ha affermato che con una tale richiesta ben al di sopra delle aspettative Tesla dovrà ripensare, se non proprio stravolgere, la pianificazione produttiva considerando che in tutto il 2015 l’azienda ha prodotto 50.000 auto e l’obiettivo fissato per il 2020 era di 500.000 vetture.

Del resto già le prime 24 ore con quasi 120.000 prenotazioni avevano fatto presagire ad un boom senza precedenti nella storia dell’industria automobilistica. L’oggetto del desiderio è la Model 3, berlina compatta che a piena carica promette un minimo di 345 chilometri d’autonomia e che verrà proposta al prezzo base di 35.000 dollari negli Stati Uniti, mentre il prezzo per il mercato italiano dovrebbe attestarsi intorno ai 45.000 euro.

Con questi sorprendenti numeri ad accompagnarne il lancio, la Tesla Model 3 sembra poter far vincere a Musk la scommessa di allargare il più possibile il mercato della mobilità elettrica, ancora di nicchia. Il boom di ordini è un ulteriore dimostrazione come sia il prezzo la leva che può risultare decisiva per far virare le scelte d’acquisto degli automobilisti.

In ogni caso la “teslamania” scoppiata con la Model 3 rimane un grande sorpresa, con scene, come quelle del video qui sotto, che ci mostrano la lunga fila di gente messa in coda fuori dallo store Tesla di Santa Monica per ordinare la vettura. Roba che avevamo visto solo per i nuovi iPhone.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati