Toyota e il Comune di Venezia firmano l’intesa per testare la mobilità a idrogeno

Partiranno presto nuovi progetti per il trasporto sostenibile in città

Toyota mobilità sostenibile Venezia - Andrea Carlucci, ad di Toyota Italia, e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, oggi hanno firmato un protocollo d'intesa con il quale il costruttore giapponese si impegna in iniziative per lo sviluppo della mobilità sostenibile nella città, puntando in particolar modo sull'alimentazione a idrogeno.
Toyota e il Comune di Venezia firmano l’intesa per testare la mobilità a idrogeno

Toyota Italia è il partner scelto dal Comune di Venezia per mettere in pratica dei nuovi progetti di mobilità di sostenibile nella città lagunare. A certificare l’accordo siglato per promuovere progetti pilota per la mobilità a basso impatto ambientale c’è stata oggi la firma di un protocollo d’intesa sottoscritto da Andrea Carlucci, amministratore delegato di Toyota Motor Italia, e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia. 

Il protocollo d’intesa prevede diverse iniziative per introdurre soluzioni di mobilità sostenibile a Venezia che vedranno impegnata Toyota in prima linea: car sharing con auto ibride, incentivo al trasporto a basso impatto ambientale e realizzazione di una piattaforma integrata per testare la mobilità a idrogeno, coinvolgendo alcune Toyota Mirai, la prima auto di serie al mondo a muoversi con la spinta a idrogeno e recentemente eletta World Green Car 2016. Toyota si impegna inoltre a installare una stazione di rifornimento “green” che potrebbe essere piazzata a Marghera, coinvolgendo i colossi energetici Eni ed Enel per fare sistema.

Come spiega Andrea Carlucci, Venezia è la città ideale per un intesa del genere, in un contesto nazionale dove ancora manca un quadro normativo di riferimento per la mobilità a idrogeno. L’ad di Toyota Italia ha affermato: “Attiveremo nei prossimi tre mesi un progetto di mobilità integrata terra e acqua in cui possiamo mettere a fattore le nostre expertise e tecnologie su idrogeno ed elettricità” e con il quale la divisione italiana della Casa giapponese spera di convincere il governo italiano a scommettere sull’idrogeno.

Soddisfazione si evince anche dalle parole del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro: “Toyota nel giro di 90 giorni si impegna a presentarci un progetto di mobilità integrata il più ampio possibile. Si impegna a interloquire con Enel ed Eni, perché a Venezia hanno già maturato esperienza negli anni. È il primo progetto di questo tipo in Europa, il primo assoluto sull’idrogeno in Italia“.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Ecologia

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Venezia Help ha detto:

      Il trasporto sostenibile è fondamentale al giorno d’oggi e siamo contenti che anche Venezia si stia muovendo in questo senso sia via terra che via acqua.

    Articoli correlati