Gomme auto: si passa alle estive, il 15 aprile scade l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo

Gomme auto: si passa alle estive, il 15 aprile scade l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo

Più sicurezza con il rialzo delle temparature

Cambio gomme - Con il termine del periodo stagionale, previsto per il 15 aprile, che prevede la circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo è arrivato il momento, come ricorda Assogomma, di fare il cambio gomme e montare sulla nostra auto i pneumatici estivi.
Gomme auto: si passa alle estive, il 15 aprile scade l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo

Così come in questi giorni abbiamo messo in programma il cambio stagione del nostro guardaroba è arrivato il momento di fare altrettanto con l’auto preparandola all’estate. Domani 15 aprile scade infatti l’obbligo di circolare con pneumatici invernali o catene a bordo (in vigore ogni anno dal 15 novembre al 15 aprile), rendendo dunque necessario e opportuno il cambio gomme a favore delle coperture estive che con il rialzo delle temperature garantiscono una maggiore resa sotto il profilo dell’efficienza, della sicurezza e del risparmio di carburante. 

Al di là delle singole ordinanze, l’utilizzo di pneumatici invernale è una regola per almeno il 40% degli automobilisti. A proposito della misura normativa della circolazione Assogomma, associazione di produttori di pneumatici, ricorda che “nel periodo stagionale di riferimento”, cioè dal 15 novembre al 15 aprile, è consentito l’uso di pneumatici invernali, ovvero marcati, anche con codici di velocità inferiori rispetto a quelli riportati in carta di circolazione, fino a Q (160 km/h). Si tratta di una deroga, rispetto alla regola generale, che prevede che i pneumatici montati su un veicolo, debbano sempre avere caratteristiche prestazionali uguali o superiori a quelle indicate in carta di circolazione.

Per ovviare ad errate interpretazioni, il Ministero dei Trasporti, con la circolare numero 1049 del 17 gennaio 2014, ha quindi chiarito che chi monta pneumatici di tipo M+S, con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, può viaggiare dal 15 ottobre al 15 maggio. Pertanto, a coloro che montano gomme con codice di velocità inferiore, viene concesso un mese, prima e dopo la vigenza delle Ordinanze, per effettuare il rimontaggio dei pneumatici di tipo estivo, ovvero con caratteristiche prestazionali di serie. Di conseguenza, a partire dal 16 maggio e sino al 14 ottobre, non è consentita la circolazione con pneumatici di tipo M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione: l’infrazione di riferimento può comportare, non solo significative sanzioni pecuniarie, ma anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo. Gli automobilisti che montano pneumatici marcati M+S con le stesse caratteristiche prestazionali riportate a libretto o addirittura superiori, hanno tutto il tempo di fare il cambio gomme in quanto non hanno limiti temporali d’impiego.

È sempre bene circolare con pneumatici idonei e specifici per il periodo stagionale di riferimento – afferma Fabio Bertolotti, direttore di AssogommaCosì facendo si circola più sicuri e si ottimizzano i consumi di carburante e dei pneumatici stessi. Adesso è arrivato il momento di ripristinare il treno di gomme estive“.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati