Dieselgate, il governo tedesco ordina il “richiamo” per 630.000 veicoli a rischio

Dieselgate, il governo tedesco ordina il “richiamo” per 630.000 veicoli a rischio

Coinvolta buona parte dei principali marchi teutonici

Dieselgate Germania - Il governo della Germania ha annunciato il richiamo di 630.000 auto che devono rientrare nelle officine per "mettere a punto" i livelli di emissioni inquinanti. Diverse le Case coinvolte nel provvedimento dell'esecutivo tedesco: Audi, Volkswagen, Mercedes, Porsche e Opel.
Dieselgate, il governo tedesco ordina il “richiamo” per 630.000 veicoli a rischio

La vicenda delle emissioni inquinanti delle auto vive un nuovo capitolo in Germania dove, come riporta Auto Bild, il governo tedesco ha ordinato il richiamo per 630.000 vetture. Nell’intervento “preventivo” per auto che sarebbero a rischio sulle emissioni di CO2 sono coinvolti i modelli di Audi, Volkswagen, Mercedes, Porsche e Opel.

Il “richiamo” dell’esecutivo tedesco obbliga le Case automobilistiche a controllare ed eventualmente correggere il livello di emissioni delle auto che montano motori diesel come quelli già entrati nell’occhio del ciclone partito con il dieselgate che mesi ha coinvolto Volkswagen, che proprio da poche ore ha annunciato il raggiungimento di un accordo con le autorità statunitensi per chiudere la vicenda.

La Germania sin da subito dopo lo scandalo scoppiato con Volkswagen negli Stati Uniti ha mostrato di voler approfondire la vicenda e fare chiarezza. Il ministro dei Trasporti tedesco Alexander Dobrindt da tempo è impegnato con l’autorità federale dei trasporti della Germania (KBA) nell’attività di misurazione, controllo e verifica delle auto equipaggiate con i motori che potrebbero emettere un livello di emissioni inquinanti superiore a quello consentito dalla legge.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati