Ferrari 450GT Dino: un esercizio di stile ispirato alla misteriosa vettura fotografata [RENDERING]

Un'ipotesi dell'eventuale coupé compatta di Maranello

Ferrari 450GT Dino – Traendo spunto da alcune recenti foto spia su un ignoto esemplare, spunta in rete un'idea della vociferata futura Dino
Ferrari 450GT Dino: un esercizio di stile ispirato alla misteriosa vettura fotografata [RENDERING]

Le inquadrature di un particolare e ignoto esemplare di Ferrari, ha fornito uno spunto al genio creativo, riportando alla ribalta anche in nome Dino.

Pochi giorni fa, sulle nostre pagine, abbiamo ospitate alcune foto spia di una misteriosa coupé Ferrari. La visione prospettica e molti dettagli peculiari, che rendono unico questo esemplare, hanno subito scatenato la curiosità e le attenzioni dei media, avanzando le ipotesi più varie. Si è parlato di un esemplare one-off. Un’operazione firmata dal reparto dedicato alle personalizzazioni di Maranello, come nel caso della nota one-off SP12 EC di Eric Clapton. Ma tra le supposizioni sono balzate anche una probabile 488 Speciale o Scuderia, per la particolare veste bianca decorata da una fascia tricolore tra cofano e tetto. Quindi anche la Dino, legata all’impressione di una maggior compattezza di questo modello, osservando le foto.

Ferrari-450GT-Dino-rendering_02

LACO Design, osservando gli scatti, ha elaborato quella che potrebbe essere un’eventuale 450GT Dino. Un’ipotesi, che ricalca i dettagli caratteristici di quest’auto e riporta d’attualità la vociferata coupé compatta modenese, di cui si è parlato tra la fine di agosto e l’inizio di settembre dello scorso anno. Periodo a cui risalgono gli ultimi rumors. Vettura che potrebbe essere dotata di un propulsore V6 da 2.9 litri. Un’unità assemblata sullo stesso basamento di quella collocata sotto il cofano della nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio da 510 cavalli, ma in questo caso le varianti di potenza potrebbero essere più di una, da 450 cavalli (336 kW) fino a 600 cavalli (448 kW) di spinta. Ma per ora è doveroso considerarli appunto come voci.

Il designer, prendendo spunto dalla misteriosa Ferrari immortalata di recente, ha plasmato una linea fluida e filante. Il frontale rimodellato rispetto a quello dell’attuale 488 GTB, presenta aperture leggermente modificate ai lati con nuovi inserti laterali e inframezzati da un montante con il Cavallino a Rilievo, mentre sul cofano spuntano due nuovi sfoghi che affiancano o meno il motivo tricolore già citato.
Come notato sul modello, anche in questo caso i montanti del parabrezza sono scuri, in contrasto con la veste rossa o bianca della vettura, e il tetto scorre definendo un classico profilo da coupé, ma con una singolare soluzione all’altezza del lunotto, che presenta un montante dal design distintivo e fine, come una specie di raccordo tra due propaggini. La zona posteriore non è visibile nelle immagini proposte, ma a differenza del misterioso modello, vista di tre quarti, sembra riproporre soluzioni più vicine alla 488 GTB, seppure presenti sfoghi laterali dal design distintivo, simili a quelli dell’esemplare fotografato. Al momento solo un’ipotesi di mirabile fattura, è doveroso sottolineare, dato che non sono emerse nuove indicazioni o rumors sull’eventuale futura Dino.

Rendering by LACO Design

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Peterpan ha detto:

      Ha messo insieme il retro di una lotus col frontale della 488!!!!!!! Che esercizio di stile

    Articoli correlati