Lamborghini Huracán: alto dinamismo in più versioni [VIDEO]

Lamborghini Huracán: alto dinamismo in più versioni [VIDEO]

Trazione integrale, posteriore e anche decapottabile

Lamborghini Huracán - Un particolare video mette in evidenza le varie personalità della Huracán, non solo una supercar ma una gamma di personalità sempre ad elevata potenza
Lamborghini Huracán: alto dinamismo in più versioni [VIDEO]

Tre versioni, tre ambientazioni, una sola anima competitiva e ruggente. Lamborghini mostra le diverse Huracán LP 610-4 Coupé e Spyder e l’altrettanto peculiare LP 580-2 a trazione posteriore in un filmato dalle forti sonorità e di spumeggiante vivacità.

Dalla costa atlantica del Portogallo, dalle Alpi italiane e dal Nord della Francia, i tre esemplari citati calcando le strade con velocità e decisione. Una Coupé e una Spyder di accentuata potenza e una trazione posteriore dal carattere taurino, come il logo che porta sul cofano, sono lanciate in una sfida che mette in evidenza prestazioni ma anche stile e raffinatezza costruttiva.

Tutti i modelli citati, sia le Huracán LP 610-4 Coupé e Spyder, sia l’altrettanto recente LP 580-2 a trazione posteriore, sono spinti da potenti motori V10 di 5.2 litri aspirati che sviluppano rispettivamente 610 e 580 cavalli di potenza, abbinati a una trasmissione doppia frizione sette rapporti. La Huracán LP 580-2, che secondo quanto segnalato della casa vanta un peso a secco di 1.389 kg, in pratica 33 chilogrammi in meno del modello a trazione integrale, completa lo scatto da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi, ovvero 0,2 più lenta della LP 610-4, per poi toccare i 320 km/h e cioè cinque chilometri orari in meno della già nominata versione a trazione integrale. Prestazioni simili a quelle della Spyder, che comunque raggiunge una velocità massima leggermente più elevata della LP 580-2.

Le distinzioni in termini di potenza sono collegata anche a una certa caratterizzazione stilistica. La variante Spyder, anche a capote chiusa risulta distinguibile dalla coupé. Il tetto in tessuto nelle tinte marrone, nero o rosso, sottolineano questa singolarità estetica, oltre alle barre di sicurezza integrate a fuoriuscita automatica che non condizionano il profilo filante. La capote, aperta o chiusa nell’arco di 17 secondi, è mossa da un meccanismo elettro-idraulico che agisce sino a una velocità di 50 km/h. Anche il lunotto posteriore, che può fungere da frangivento, è azionabile attraverso un comando elettrico. Così come caratterizzante è il design tagliente e grintoso della versione a trazione posteriore. Tre anime che si sfidano esternando lo stesso carattere combattivo del Toro.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati