Qoros sposa la tecnologia FreeValve: a Pechino il concept con motore Qamfree [FOTO]

Il nuovo propulsore è senza albero a camme

Qoros Qamfree FreeValve AB Koenigsegg - FreeValve, laboratorio di sviluppo motoristico che fa capo al marchio svedese Koenigsegg, ha presentato a Pechino insieme a Qoros un nuovo concept equipaggiato col motore "Qamfree" dotato di tecnologia PHEA e privo di albero a camme, che promette leggerezza, compattezza e potenza oltre alla capacità di ridurre consumi ed emissioni rispetto a un motore endotermico tradizionale.

Qoros, marchio automobilistico cinese, e FreeValve AB, azienda che fa capo alla Casa svedese Koenigsegg, hanno svelato al Salone di Pechino un nuovo concept che monta l’innovativo motore Qamfreee. Il nuovo propulsore progettato e sviluppato da FreeValve dispone di quattro cilindri indipendenti e fa a meno dell’albero a camme e di tutti i suoi relativi componenti.

Le funzionalità sui meccanismi delle valvole sono demandate alla tecnologia dell’attuatore pneumatico-idraulico-elettrico (PHEA) che ne regola il funzionamento assicurando, dice FreeValve, un maggiore controllo delle valvole stesse con i relativi benefici su aspirazione e scarico del propulsore. La maggiore precisione e il controllo indipendente sulle singole valvole consente così una tempistica di funzionamento ottimizzata dell’intero ciclo di combustione.

Grazie alla tecnologia PHEA, sottolinea FreeValve, i motori endotermici del futuro saranno più leggeri, di dimensioni più ridotte e più potenti rispetto ai motori tradizionali che utilizzano l’albero a camme. Il propulsore Qamfree promette inoltre di abbassare notevolmente anche i consumi e le emissioni inquinanti rispetto a motori convenzionali di pari livello.

Urban Carlsson, CEO di FreeValve, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti e orgogliosi di aver trovato un partner come Qoros che voglia lavorare insieme a noi per completare il passaggio della tecnologia del nostro motore da un lavoro di laboratorio a un applicazione concreta nell’industria automobilistica“.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati