Citroën C3 MAX: non lascia, ma anzi raddoppia

Citroën C3 MAX: non lascia, ma anzi raddoppia

La "picciridda" al via del Campionato Italiano Turismo e del CIVM

Si rinnova l'impegno di Citroën Italia nel motorsport con la sua creatura, la C3 Max, che, ad oggi, resta un esemplare unico al mondo.
Citroën C3 MAX: non lascia, ma anzi raddoppia

Citroën non lascia, ma anzi raddoppia il proprio impegno in pista nel 2016. Infatti, sarà nuovamente al via del Campionato Italiano Turismo con la “piccola belva”: proprio quella Citroën C3 MAX che l’anno scorso, noi di Motorionline, in coppia con Massimo Arduini, pilota e team principal della 2T Course & Reglage, avevamo portato al debutto assoluto nella prima gara di Magione. Ma, come già detto, la C3 “raddoppia”: con una diversa configurazione prenderà il via anche nel Campionato Italiano Velocità Montagna.
La “piccirdda”, così l’avevamo affettuosamente definita, dopo aver quindi conquistato (all’esordio) il titolo di Campione Italiano (Classe fino a 1.8 turbo benzina) con Massimo Arduini, quest’anno beneficerà di alcuni upgrade. I tecnici di Procar Motorsport, insieme a quelli di 2T Course & Reglage, hanno infatti lavorato tutto l’inverno per sviluppare ulteriormente motore ed assetto e rendere possibile l’omologazione nazionale nella categoria TCR. Il 1.6 turbocompresso è ora accreditato di circa 300 Cv, quasi 50 Cv in più rispetto alla versione SuperProduction 2015, e sono stati adeguati alcuni particolari di carrozzeria al fine di raggiungere il peso minimo di 1.225 kg e renderlo conforme al regolamento internazionale TCR. Peccato per l’imposizione, da parte della federazione, di una “zavorra” probabilmente eccessiva per la vettura, specialmente in considerazione del fatto che la C3 Max correrà risultando “trasparente” ai fini della classifica. Gli interventi di maggior rilievo sono stati la sostituzione delle portiere in acciaio al posto di quelle in carbonio e la zavorra posta a bilanciamento delle masse. I numerosi chilometri di test privati percorsi sui circuiti di Misano Adriatico e di Adria hanno fornito utili informazioni grazie alle quali i tecnici di Procar Motorsport potranno ora lavorare per migliorare sia il set-up sia l’affidabilità della vettura. Come l’anno scorso, saremo noi giornalisti della stampa automobilistica specializzata, che vestendo per un week-end i panni da pilota, andremo a raccontare la nostra esperienza in gara con la piccola Citroën.

Citroen C3 MAX_2

I diversi colleghi, che si alterneranno al volante della C3 Max, saranno:
• Andrea Stassano – Quattroruote
• Marco Della Monica – Car
• Dario Pennica – Sicilia Motori
• Giovanni Lopes – Al Volante
• Tommy Maino – EVO
• Gianluca Mauriello – Motorionline
• Lorenzo Baroni – Autoblog
• Giovanni Mancini – Elaborare
• Alberto Sabbatini – Autosprint/Auto
• Marco Pascali – Top Gear
• Alessandro Baccani – Repubblica
• Paolo Pirovano – Motor Pad TV

Diversa sarà invece la dinamica per il Campionato Italiano Velocità Montagna, le cui gare sono in assoluto quelle con maggiore partecipazione sia di iscritti sia di pubblico assiepato lungo tutto il percorso. In questo caso, il driver, sarà Emiliano Perucca Orfei, del sito Automoto.it
Massimo Arduini, Team manager e pilota, ha così commentato: “Abbiamo da poco svolto i primi test sia a Misano sia ad Adria. La Citroën C3 MAX si è comportata come sempre in maniera egregia. Il lavoro più difficile è stato conformare e modificare sia il set-up sia la rapportatura del cambio e l’omologazione della potenza rispetto ai due differenti tipi di competizione nelle quali la C3 MAX parteciperà. Infatti, riducendo notevolmente il peso per le gare in salita, abbiamo dovuto modificare tutte le regolazioni degli ammortizzatori sia in estensione sia in compressione”.

Il Campionato Italiano Turismo 2016 prenderà il via nel weekend dell’8 maggio presso l’Autodromo di Adria e si svilupperà attraverso sette appuntamenti, tutti caratterizzati da doppia gara di 25 minuti + 1 giro, con finale il 30 ottobre all’Autodromo di Monza.
Gara 1 è prevista sabato 7 maggio alle ore 17.50; gara 2 domenica 8 maggio alle ore 10.00.
Queste le rinnovate caratteristiche tecniche della vettura
Citroën C3 MAX, configurazione TCR
• Cilindrata 1.6 turbo THP
• Cavalli 300
• Centralina e dash board: Magneti Marelli
• Allestimento sicurezza, sedile e cinture: Sparco
• Peso 1.020 Kg a secco senza zavorra e pilota
• Batteria: Sport Tch agli ioni di litio (1.9 Kg)
• Differenziale: Autobloccante Sadev
• Cambio: Elettroattuato 6 marce (più RM) al volante con paddle Shift Sadev
• Roll bar: Sparco a doppia gabbia omologato FIA
• Ammortizzatori: Ohlins TTX a tre vie con serbatoio
• Carrozzeria esterna: vetroresina e carbonio
• Portiere: acciaio (di serie )
• Alettone posteriore: in alluminio e carbonio a 7 regolazioni
• Vetri: Lexan triplo strato
• Pneumatici: 240/645/18 Hankook
• Cerchi 8×18 Speedline
• Freni: Dischi Brembo 380 mm , pinze AP Racing
• Pedaliera: AP Racing
Citroën C3 MAX, configurazione CIVM
• Cilindrata 1.6 turbo THP
• Cavalli 300
• Centralina e dash board: Magneti Marelli
• Allestimento sicurezza, sedile e cinture: Sparco
• Peso 980 Kg a secco senza zavorra e pilota
• Batteria: Sport Tch agli ioni di litio (1.9 Kg)
• Differenziale: Autobloccante Sadev
• Cambio: Elettroattuato 6 marce (più RM) al volante con paddle Shift Sadev con differente rapportatura di cambiata e
coppia conica più corta
• Roll bar: Sparco a doppia gabbia omologato FIA
• Ammortizzatori: Ohlins TTX a tre vie con serbatoio
• Carrozzeria esterna: carbonio
• Portiere: vetroresina
• Alettone posteriore: in alluminio e carbonio a 7 regolazioni
• Vetri: Lexan triplo strato
• Pneumatici: 240/645/18 Pirelli
• Cerchi 8×18 Speedline
• Freni: Dischi Brembo 380 mm , pinze AP Racing
• Pedaliera: AP Racing

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati