WP_Post Object ( [ID] => 259940 [post_author] => 24 [post_date] => 2016-05-05 15:48:04 [post_date_gmt] => 2016-05-05 13:48:04 [post_content] => L'eliminazione del bollo auto trova terreno fertile nei piani alti del Governo italiano. "Non è una cattiva idea" ha scritto il premier Matteo Renzi in un tweet di risposta ad un utente che gli chiedeva cosa ne pensasse della "proposta di abolizione del bollo aumentando (ragionevolmente) le accise". Lo scambio di tweet è avvenuto nell'ambito della diretta streaming #matteorisponde durante la quale il Presidente del Consiglio ha aggiunto: "E' un'idea intelligente, concreta" perché farebbe pagare di più chi inquina. La proposta sulla quale è stata chiesto un parere a Renzi è quella avanzata, e già depositata alla Camera, dal movimento "Fare! con Flavio Tosi", che prevede appunto l'abolizione del bollo auto a fronte di un aumento di 15 centesimo al litro delle accise sul carburante. Una misura che trasformerebbe la tassa sulla proprietà in tassa sui consumi. In questo modo, sostengono i firmatari della proposta di legge, si eviterebbe l'evasione fiscale di circa 500 milioni di euro legata al mancato pagamento del bollo auto, oltre ad conseguente risparmio per le casse pubbliche visto che spostando l'imposta sui consumi si allargherebbe la base imponibile. A caricarsi i costi maggiori sarebbero così coloro che utilizzano di più l'auto (compresi i furbetti delle auto con targa straniera), mentre chi usa poco la vettura beneficerebbe del maggior risparmio. Flavio Tosi aveva spiegato che "il principio di fondo è di far risparmiare il sistema Italia, cancellando l'evasione e facendo pagare a chi più inquina. È una proposta che pensiamo il Governo possa far propria, perché è una proposta di buon senso, intuitiva, semplice". Pensiero quest'ultimo che è avvalorato dal tweet di Renzi che apre dunque ad un imminente accoglimento della proposta per abolire il bollo auto. [post_title] => Cancellare il bollo auto e aumentare le accise sulla benzina? Renzi: "Non è una cattiva idea" [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => cancellare-il-bollo-auto-e-aumentare-le-accise-sulla-benzina-renzi-non-e-una-cattiva-idea [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-05-05 15:48:04 [post_modified_gmt] => 2016-05-05 13:48:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=259940 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Cancellare il bollo auto e aumentare le accise sulla benzina? Renzi: “Non è una cattiva idea”

Così pagherebbe di più chi inquina di più

Abolizione bollo auto - Nel corso del classico appuntamento social #matteorisponde il Presidente del Consiglio Matteo Renzi si è detto favorevole alla proposta presentata qualche giorno fa dal gruppo "Fare!" che prevede l'abolizione del bollo auto compensata da un aumento di 15 centesimi al litro delle accise sul carburante.
Cancellare il bollo auto e aumentare le accise sulla benzina? Renzi: “Non è una cattiva idea”

L’eliminazione del bollo auto trova terreno fertile nei piani alti del Governo italiano. “Non è una cattiva idea” ha scritto il premier Matteo Renzi in un tweet di risposta ad un utente che gli chiedeva cosa ne pensasse della “proposta di abolizione del bollo aumentando (ragionevolmente) le accise”. Lo scambio di tweet è avvenuto nell’ambito della diretta streaming #matteorisponde durante la quale il Presidente del Consiglio ha aggiunto: “E’ un’idea intelligente, concreta” perché farebbe pagare di più chi inquina.

La proposta sulla quale è stata chiesto un parere a Renzi è quella avanzata, e già depositata alla Camera, dal movimento “Fare! con Flavio Tosi“, che prevede appunto l’abolizione del bollo auto a fronte di un aumento di 15 centesimo al litro delle accise sul carburante. Una misura che trasformerebbe la tassa sulla proprietà in tassa sui consumi.

In questo modo, sostengono i firmatari della proposta di legge, si eviterebbe l’evasione fiscale di circa 500 milioni di euro legata al mancato pagamento del bollo auto, oltre ad conseguente risparmio per le casse pubbliche visto che spostando l’imposta sui consumi si allargherebbe la base imponibile. A caricarsi i costi maggiori sarebbero così coloro che utilizzano di più l’auto (compresi i furbetti delle auto con targa straniera), mentre chi usa poco la vettura beneficerebbe del maggior risparmio.

Flavio Tosi aveva spiegato che “il principio di fondo è di far risparmiare il sistema Italia, cancellando l’evasione e facendo pagare a chi più inquina. È una proposta che pensiamo il Governo possa far propria, perché è una proposta di buon senso, intuitiva, semplice“. Pensiero quest’ultimo che è avvalorato dal tweet di Renzi che apre dunque ad un imminente accoglimento della proposta per abolire il bollo auto.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Carburanti

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Massi

    5 Maggio 2016 at 16:33

    Speriamo vada in porto, il bollo è una follia, il superbollo è delirio.

  2. alex

    6 Maggio 2016 at 07:30

    In pratica chi ha una Ferrari e la usa solo la domenica non andrebbe a pagare niente. Chi invece fa il rappresentante o la macchina la usa per lavoro e ha una macchina normale andrebbe a pagare fine anno intorno ai 1000 euro come se avesse un aereo sotto il c…. come idea e davvero geniale. Facciamo diventare i ricchi ancora più ricchi e vai. Cmq non credo proprio che ci sia evasione sui bolli auto

Articoli correlati