Fiat 124 Spider alla Mille Miglia 2016: l’inizio di un viaggio fatto di emozioni [FOTO]

La decappottabile sul percorso della mitica Feccia Rossa

Fiat 124 Spider – La nuova roadster del marchio torinese seguirà o anticiperà due storici esemplari, nella nuova edizione della Mille Miglia

La livrea perlata della Fiat 124 Spider contrasta con quella degli esemplari d’epoca. Una diversità di forme, tecnica e colori che impreziosisce la Mille Miglia 2016.

La decappottabile del marchio torinese è presente alla nuova edizione di una delle manifestazioni motoristiche più importanti e belle del mondo, scattata in giornata come di consueto da Brescia alla volta di Roma, prima di rientrare nella città lombarda. A prendere parte alla manifestazione sono due modelli storici della casa: una Fiat 508S del 1934 nota anche come “Balilla Coppa d’Oro”, e una 1100 TV Trasformabile del 1955, altro esemplare dalla linea ricercata e calamitante. Ad affiancarle nel lungo percorso è proprio la 124 Spider, in questa dicotomia di epoche e stili che arricchisce la manifestazione di fascino e stile.

Il modello, secondo le indicazioni fornite in precedenza, è ordinabile da 27.500,00 Euro. La gamma prevede due allestimenti: “124 Spider” e “Lusso”. La prima versione citata include: volante in pelle; climatizzatore manuale; cruise control; avviamento tramite tasto Keyless go e radio mp3 con quattro altoparlanti, insieme a porta USB e Bluetooth. Lo stile esterno può essere arricchito tramite l’inserimento di cerchi in lega da 16 pollici. Il secondo allestimento, poi, comprende aspetti come cuciture a vista che esaltano lo stile complessivo. Gli interni sono in pelle e in più è segnalato un climatizzatore automatico, oltre a roll bar e montante anteriore premium silver. La configurazione, in base alle indicazioni, include anche sensori di parcheggio, fari fendinebbia, cerchi in lega da 17 pollici e doppio scarico cromato.

Il design filante ed elaborato risulta ispirato allo stile degli Anni Sessata. La zona anteriore appare sportiva e prominente, sul versante opposto primeggiano forme rotonde che rendono peculiare la visione d’insieme, come gli altri elementi peculiari che completano la veste aerodinamica e l’abitacolo arretrato a fronte di un ampio cofano anteriore che caratterizzano l’auto. Questa vettura a trazione posteriore è animata da un propulsore longitudinale collocato nella zona anteriore. Si tratta di un’unità 1.4 Turbo MultiAir da 140 cavalli e 240 Nm di coppia, associata a un cambio manuale sei rapporti.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati