Chevrolet Bolt con guida autonoma catturata in fase di test [FOTO SPIA]

Due prototipi spiati sulle strade di San Francisco

Chevrolet Bolt a guida autonoma - In mezzo al traffico di San Francisco sono state immortalate due Chevrolet Bolt arricchite da una serie di sensori e telecamere per la guida autonoma. Potrebbe trattarsi dei primi veicoli di prova che saranno utilizzati per un nuovo progetto pilota di Lyft, l'app californiana che fornisce un servizio simile a quello di Uber.

Due prototipi, uno completamente camuffato e uno totalmente scoperto, della Chevrolet Bolt dotata dei sistemi di guida autonoma sono stati immortalati sulle strade di San Francisco. Le due vetture del marchio di General Motors sono entrambe addobbate con attrezzature tecnologiche varie, tra sensori e telecamere, che servono a far muovere la vettura in maniera autonoma in mezzo al traffico.

Le due Chevrolet Bolt protagoniste di questo set di foto spia potrebbero essere il primo frutto concreto dell’alleanza strategica a lungo termine tra General Motors e Lyft, la startup californiana creatrice dell’omonima app che fornisce un servizio simile a Uber mettendo in contatto driver e passeggero in determinate città. A inizio 2016 dai vertici di Lyft è arrivata la conferma che una flotta di Chevrolet Bolt sarà utilizzata per un progetto pilota che verrà lanciato l’anno prossimo.

La Chevrolet Bolt a guida autonoma potrebbe dunque presto offrire un servizio taxi che funzioni da solo e che grazie a Lyft sarà in grado di andare a prendere il cliente nel posto dove si trova, farlo salire a bordo e portarlo a destinazione, il tutto senza che vi sia nessuno al volante dell’auto. Questo almeno è l’obiettivo finale, visto che ancora per il momento le normative obbligano che vi sia un driver a bordo in grado di intervenire nel caso qualcosa vada storto.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati