Lexus: l’erede della CT200h sarà un crossover ibrido?

Dichiarazioni importanti del boss europeo

L'erede della Lexus CT200h potrebbe essere un nuovo crossover ibrido al di sotto dei 40.000 € di prezzo. Solo così, secondo le parole del capo di Lexus Europa, il marchio di lusso nipponico potrà veramente prendere possesso di quella quota di mercato alla quale sta puntando e che per ora il Vecchio Continente gli ha negato
Lexus: l’erede della CT200h sarà un crossover ibrido?

Per Lexus è arrivato il momento di interrogarsi sul suo futuro. Non tanto perché le vendite vadano male, anzi. Il problema è che comunque i risultati ottenuti dalla casa di lusso del Gruppo Toyota non sono stati esaltanti come ci si aspettava, soprattutto in Europa. È questo che si evince dalle dichiarazioni rilasciate da Alain Uyttenhoven, boss del marchio nel Vecchio Continente, ai colleghi inglesi di Autocar.

Il problema, se così lo vogliamo chiamare, riguarda soprattutto la CT200h. “Praticamente il 50% del mercato europeo delle auto di lusso si è stabilito su modelli che costano meno di 40.000 € – ha dichiarato l’ad di Lexus Europa – L’unico modello che abbiamo in gamma per questo segmento è la CT200h”. Tenendo presente che la CT200h ha venduto in Europa intorno alle 10.000 unità, ciò significa che Uyttenhoven vede nel segmento un potenziale che ancora Lexus non è stata in grado di sfruttare. Globalmente Lexus nel 2015 ha venduto ben 652.000 vetture, ma sono in molti a vedere qualche tentennamento proprio in Europa. Il futuro, però potrebbe essere favorevole.

Lo stesso dirigente ha dichiarato come le nuove regolamentazioni circa le emissioni inquinanti delle auto e la loro circolazione (in più di 300 città vi sono delle regole a riguardo) porterà molto probabilmente, almeno a suo modo di vedere, ad un abbandono progressivo delle motorizzazioni diesel, a favore di alternative alla benzina che possano però portare un risparmio significativo. Inutile dire che le vetture ibride di cui Lexus è specializzata potrebbero in questo scenario recitare un ruolo di prima importanza. “In Europa dobbiamo far raggiungere alle vendite Lexus la quota di 100.000 unità – ha concluso Uyttenhoven – Qualcosa che ci possa finalmente dare la giusta visibilità sul mercato. Devi comandare almeno il 5% del segmento per poter essere un vero giocatore di questa partita”. Per questo motivo, quindi, sembra sempre più probabile che la futura evoluzione della CT200h possa orientarsi verso il segmento che potrebbe fare la differenza nel Vecchio Continente: i crossover ibridi sotto i 40.000 €. Sarà questa la mossa giusta?

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati