WP_Post Object ( [ID] => 269969 [post_author] => 40 [post_date] => 2016-06-07 16:15:19 [post_date_gmt] => 2016-06-07 14:15:19 [post_content] => Grinta, sonorità e tanta voglia di vivere ogni curva o rettilineo in modo più emozionante. La nuova Abarth 595 rappresenta l'ultima definizione della best-seller dello Scorpione, ridefinita nei contenuti e nello stile. Più roboante, più energica soprattutto nella versione Competizione, la nuova gamma 595 di Abarth è proposta in commercio da giugno, sia in versione berlina che cabrio, ed è composta da ben tre nuovi allestimenti, 595 appunto, Turismo e la già citata Competizione, con potenza e caratteristiche crescenti per gli appassionati più esigenti di adrenalina. Sul fronte estetico si notano gli aggiornamenti ai gruppi ottici, poliellittici e con luci diurne LED di serie, seguendo quanto fatto sulla 500. Stesso discorso nella parte posteriore, dove compaiono i peculiari gruppi ottici a cornice sempre LED. Il design è valorizzato da un frontale rimodellato con presa d'aria più voluminose che favoriscono maggiormente il raffreddamento del 18%, supportando efficienza e prestazioni. Inoltre nella zona posteriore, gli interventi al paraurti hanno permesso la creazione di un estrattore più prominente. Su entrambi i paraurti si segnalano anche peculiari inserti in base all'allestimento. Questi sono di colore nero opaco per il modello 595, dello stesso colore della carrozzeria nel caso della 595 Turismo o con finiture "tar cold grey" per la più ruggente Competizione. Disponibili 15 tinte, di tipologia metallizzate, pastello, tristrato oltre a cinque combinazioni bicolore. L'abitacolo è tipicamente sportivo, arricchito da rivestimenti in Alcantara® e con la presenza di componenti in fibra di carbonio. Le sedute sono contenitive, considerate le doti dinamiche delle vetture Abarth e nel caso della Competizione sono proposti di serie dei sedili Corsa by Sabelt. Sul versante tecnologico, sono citati invece un quadro TFT che arricchisce la strumentazione in stile racing, affine a quello Abarth, quindi di serie UconnectTM 5 pollici Radio con touchscreen e servizi Uconnect Live, che può essere potenziato con navigatore integrato e DAB, o un più raffinato UconnectTM sette pollici HD, che come segnalato è gestibile da schermo ad alta definizione e comprende anche navigatore e radio digitale DAB oltre ad Abarth Telemetry. Su richiesta, come indicato dalla casa, Apple CarPlay e Google Android Auto. Disponibile, poi, anche un impianto BeatsAudioTM da 480 Watt con un amplificatore digitale dotato di otto canali e realizzato in collaborazione con Beats by Dr. Dre. Sotto il cofano spicca sempre un motore 1.4 T-jet, ma la spinta cresce in modo progressivo al pari delle prestazioni fornite. L'unità è abbinata a una trasmissione manuale 5 marce, e si può anche propendere per una di tipo sequenziale robotizzata Abarth gestibile tramite paddle al volante. Si parte da una versione da 145 cavalli e 206 Nm di coppia per poi passare a 165 cavalli e 230 Nm sulla 595 Turismo, arricchita anche da una turbina Garrett GT1446, sino al culmine delle performance con la 595 Competizione da 180 cavalli. Tra le caratteristiche peculiari che esaltano il dinamismo della Competizione anche il Differenziale Autobloccante Meccanico “Abarth D.A.M.”, sviluppato grazie al lavoro fatto con la 695 Biposto e presente nel Pack Perfomance proposto per la sola Abarth 595 Competizione con cambio manuale, che annovera anche sedili Sabelt con guscio in carbonio in pelle/Alcantara®, badge 595 di alluminio “fresato dal pieno” sulla zona superiore della vettura, un pacchetto di personalizzazione estetica bianco, nero lucido o rosso e cerchi Supersport da 17 pollici. Si parla di un'accelerazione da 0 a 100 contenuta in 6,7 secondi, e tra gli aspetti da sottolineare ci sono in particolare: il tasto Sport attraverso cui si può intervenire sui parametri della vettura; ammortizzatori Koni FSD (Frequency Selective Damping) che sulle versioni Turismo e Caompetizioni accentuano ulteriormente le qualità dinamiche dell'auto; un muscoloso impianto frenante Brembo con pinze in alluminio fisse a 4 pistoncini. Quindi, sempre su richiesta, scarichi ad alte prestazioni Record Modena o il più aggressivo Record Monza dotato di sistema dual mode, che garantiscono una potenza specifica di 132 cavalli/litro. [post_title] => Abarth 595: il piccolo Scorpione torna a pungere [FOTO E VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => abarth-595-il-piccolo-scorpione-torna-a-pungere-foto-e-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-06-07 16:15:19 [post_modified_gmt] => 2016-06-07 14:15:19 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=269969 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Abarth 595: il piccolo Scorpione torna a pungere [FOTO E VIDEO]

Tre allestimenti, tre livelli di potenza

Abarth 595 – Il marchio torinese rinnova la propria sportiva, con nuovi contenuti tecnici e tecnologici e uno stile ancora più esaltante

Grinta, sonorità e tanta voglia di vivere ogni curva o rettilineo in modo più emozionante. La nuova Abarth 595 rappresenta l’ultima definizione della best-seller dello Scorpione, ridefinita nei contenuti e nello stile.

Più roboante, più energica soprattutto nella versione Competizione, la nuova gamma 595 di Abarth è proposta in commercio da giugno, sia in versione berlina che cabrio, ed è composta da ben tre nuovi allestimenti, 595 appunto, Turismo e la già citata Competizione, con potenza e caratteristiche crescenti per gli appassionati più esigenti di adrenalina.
Sul fronte estetico si notano gli aggiornamenti ai gruppi ottici, poliellittici e con luci diurne LED di serie, seguendo quanto fatto sulla 500. Stesso discorso nella parte posteriore, dove compaiono i peculiari gruppi ottici a cornice sempre LED. Il design è valorizzato da un frontale rimodellato con presa d’aria più voluminose che favoriscono maggiormente il raffreddamento del 18%, supportando efficienza e prestazioni. Inoltre nella zona posteriore, gli interventi al paraurti hanno permesso la creazione di un estrattore più prominente. Su entrambi i paraurti si segnalano anche peculiari inserti in base all’allestimento. Questi sono di colore nero opaco per il modello 595, dello stesso colore della carrozzeria nel caso della 595 Turismo o con finiture “tar cold grey” per la più ruggente Competizione.
Disponibili 15 tinte, di tipologia metallizzate, pastello, tristrato oltre a cinque combinazioni bicolore.

L’abitacolo è tipicamente sportivo, arricchito da rivestimenti in Alcantara® e con la presenza di componenti in fibra di carbonio. Le sedute sono contenitive, considerate le doti dinamiche delle vetture Abarth e nel caso della Competizione sono proposti di serie dei sedili Corsa by Sabelt. Sul versante tecnologico, sono citati invece un quadro TFT che arricchisce la strumentazione in stile racing, affine a quello Abarth, quindi di serie UconnectTM 5 pollici Radio con touchscreen e servizi Uconnect Live, che può essere potenziato con navigatore integrato e DAB, o un più raffinato UconnectTM sette pollici HD, che come segnalato è gestibile da schermo ad alta definizione e comprende anche navigatore e radio digitale DAB oltre ad Abarth Telemetry. Su richiesta, come indicato dalla casa, Apple CarPlay e Google Android Auto. Disponibile, poi, anche un impianto BeatsAudioTM da 480 Watt con un amplificatore digitale dotato di otto canali e realizzato in collaborazione con Beats by Dr. Dre.

Sotto il cofano spicca sempre un motore 1.4 T-jet, ma la spinta cresce in modo progressivo al pari delle prestazioni fornite. L’unità è abbinata a una trasmissione manuale 5 marce, e si può anche propendere per una di tipo sequenziale robotizzata Abarth gestibile tramite paddle al volante. Si parte da una versione da 145 cavalli e 206 Nm di coppia per poi passare a 165 cavalli e 230 Nm sulla 595 Turismo, arricchita anche da una turbina Garrett GT1446, sino al culmine delle performance con la 595 Competizione da 180 cavalli.
Tra le caratteristiche peculiari che esaltano il dinamismo della Competizione anche il Differenziale Autobloccante Meccanico “Abarth D.A.M.”, sviluppato grazie al lavoro fatto con la 695 Biposto e presente nel Pack Perfomance proposto per la sola Abarth 595 Competizione con cambio manuale, che annovera anche sedili Sabelt con guscio in carbonio in pelle/Alcantara®, badge 595 di alluminio “fresato dal pieno” sulla zona superiore della vettura, un pacchetto di personalizzazione estetica bianco, nero lucido o rosso e cerchi Supersport da 17 pollici.
Si parla di un’accelerazione da 0 a 100 contenuta in 6,7 secondi, e tra gli aspetti da sottolineare ci sono in particolare: il tasto Sport attraverso cui si può intervenire sui parametri della vettura; ammortizzatori Koni FSD (Frequency Selective Damping) che sulle versioni Turismo e Caompetizioni accentuano ulteriormente le qualità dinamiche dell’auto; un muscoloso impianto frenante Brembo con pinze in alluminio fisse a 4 pistoncini. Quindi, sempre su richiesta, scarichi ad alte prestazioni Record Modena o il più aggressivo Record Monza dotato di sistema dual mode, che garantiscono una potenza specifica di 132 cavalli/litro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. nikyl

    8 Giugno 2016 at 08:38

    Perché nell’articolo si dice “più aggressivo Record Monza” quando il Modena é lo stesso identico scarico con finalini di diverso disegno? Inoltre il Modena é più appariscente del Monza, non capisco dunque…

Articoli correlati