Foto: Volvo 850

La Volvo 850 raggiunge il suo 25° anniversario

Un omaggio alla Berlina e Familiare svedese, attiva anche nelle competizioni.

Volvo 850 - 25 anni fa il lancio della vettura svedese che si distinse per l'introduzione del motore a 5 cilindri in linea e per la trazione integrale, primo modello dell'intera casa a farne uso.

Giugno 1991: alla Globe Arena di Stoccolma, la Volvo presentò la 850 che fu commercializzata dall’anno successivo, con due varianti di carrozzeria: Berlina e Familiare (Station Wagon), quest’ultima molto apprezzata, soprattutto per l’ampia capacità di carico del bagagliaio.

La nuova vettura rappresentava una rivoluzione per il mondo dell’automobile e per la casa automobilistica stessa. Venne introdotto il motore sovralimentato a 5 cilindri in linea (cilindrata di 2.3cc) composto da alluminio (presente tutt’oggi in gran parte delle vetture svedesi) e la trazione integrale, la prima per la Casa di Goteborg. Inoltre, debuttarono le sospensioni posteriori Delta-Link e le protezioni rinforzate per gli impatti laterali.

Al Salone di Ginevra del 1993, venne lanciata la versione T5-R, composta dallo stesso propulsore, ma portato a 240 CV. Da 0 a 100 km/h in 6 secondi ed una velocità massima di 250 km/h.

Nel 1994, la vettura venne preparata e portata in gara dal Tom Walkinshaw Racing (storico preparatore che trionfò alla 24 Ore di Le Mans con la Jaguar negli anni precedenti) nel campionato britannico turismo (BTCC) sotto il nome di Volvo 850 Racing, con la versione Station Wagon (SE/GLT). I piloti che portarono in gara le due vetture furono: Jan Lammers e Rickard Rydell. Entrambi conclusero la stagione rispettivamente al  14° e 15° posto, senza ottenere successi. La classifica costruttori, invece, videro la Volvo concludere all’ottava piazza con 103 punti all’attivo.

L’avventura nel BTCC continuò fino al termine della stagione 1999, mentre la 850 corse fino al 1996, sostituita poi dalla S40 nel 1997. A causa del cambio di regolamento, la Station Wagon fu bandita e nelle due annate successive (1995 e 1996) corsero con la Berlina a tre volumi (850 20v). Proprio in quest’ultime due stagioni arrivarono le prime vittorie con il pilota svedese Rickard Rydell ed il britannico Tim Harvey. Rydell conquistò due terzi posti nella classifica piloti finale, stesso piazzamento nella classifica costruttori.

Tornando nell’ambito di serie, nel 1996 debutta la 850 AWD (All-Wheel-Drive), la prima con la trazione integrale permanente per il marchio svedese, mentre l’anno dopo fu decretato lo stop della produzione di tale modello, sostituita con la S70 (Berlina) e V70 (Station Wagon), già entrata in produzione l’anno prima.

Di questo modello (850), la Volvo ha venduto in tutto 1.360.522 unità.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy

    Foto: Volvo 850

    Leggi altri articoli in Auto Storiche

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati