WP_Post Object ( [ID] => 277989 [post_author] => 14 [post_date] => 2016-06-22 17:03:21 [post_date_gmt] => 2016-06-22 15:03:21 [post_content] => C4 Cactus è il crossover unconventional di Casa Citroen che si presenta ora in edizione speciale White, con un’elegante livrea bianca, dai cerchi alla carrozzeria fino ad arrivare agli Airbump®, l’elemento maggiormente distintivo della vettura francese. Come tutte le C4, Cactus affronta con agilità tutti i tipi di terreno e asfalto; un’auto trasversale che unisce i vantaggi di diverse tipologie di vetture: per viaggiare e anche per la città, con quel tocco di eleganza Urban Chic che caratterizza la versione White. Siamo in provincia di Brindisi, diretti a Ostuni, la città bianca per eccellenza. La Via degli ulivi secolari, con le sue strade poco trafficate, permette di apprezzare la fluidità del motore tre cilindri PureTech a benzina 1.2 litri da 110 cavalli sovralimentato da un turbo compressore abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti. I consumi sono bassi, si arriva a percorrere quasi 20 chilometri con un litro di carburante, le sospensioni previlegiano il confort senza penalizzare la tenuta di strada, lo sterzo è preciso e la sensazione di sicurezza che si prova a bordo di C4 Cactus è elevata grazie anche all’Esp ben tarato e a freni potenti. Citroen C4 Cactus White Edition è disponibile anche con il tre cilindri 1.2 PureTech aspirato da 82 cavalli, o il 1.6 BlueHdi da 100 Cavalli, tutti motori Euro 6. Dalla Via degli ulivi secolari, che in parte ricalca quella che era la vecchia via Traiana, ci spostiamo verso la costa. La caratteristica principale di Cactus White è, dicevamo, la livrea monocolore: gli Airbump® si presentano quindi in una colorazione tono su tono. La tonalità si chiama “Dune”, cioè color sabbia, e si lega perfettamente con il bianco - Pearl White - della carrozzeria. Un po' di nero, certo, rimane a contrasto, utilizzato per la parte bassa della scocca e i passaruota, oltre ai montanti delle superfici vetrate che creano l'effetto del tetto “sospeso”. I cerchi in lega, poi, sono da 17 pollici e sempre di colore bianco, così come l'adesivo della fiancata posteriore, i retrovisori e le barre sul tetto. All'interno, invece, ci sono rivestimenti in pelle e tessuto Black per i sedili, anche riscaldati, mentre le cinghiette in pelle delle maniglie delle portiere e le parti in metallo del vano di contenimento superiore della plancia richiamano la valigeria di lusso. Anche gli interni della Citroën C4 Cactus sono personali. La strumentazione è costituita da un display digitale che mostra tachimetro, chilometri percorsi, livello del carburante e indicatore di cambio marcia. In posizione centrale, uno schermo a sfioramento di 7 pollici che serve il navigatore e permette di gestire pure il “clima” e altre funzioni del computer di bordo. Riuscito, e con comandi nelle razze dalla buona ergonomia, il volante con corona schiacciata inferiormente che è regolabile in altezza. Ostuni è la città panoramica per eccellenza, qui le case sono bianche, di latte e calce, sono bianche fino a far male agli occhi, sono candidi i muri, le finestre, le porte, le scale, tutto è inverosimilmente bianco. Qui Citroen C4 Cactus White Edition si sente a casa. [post_title] => Citroen C4 Cactus: il crossover unconventional si presenta ora in edizione speciale White [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-c4-cactus-il-crossover-unconventional-si-presenta-ora-in-edizione-speciale-white [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-06-22 17:03:21 [post_modified_gmt] => 2016-06-22 15:03:21 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=277989 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroen C4 Cactus: il crossover unconventional si presenta ora in edizione speciale White

Sulle strade di Ostuni, la città bianca per eccellenza

Citroen C4 Cactus: il crossover unconventional si presenta ora in edizione speciale White

C4 Cactus è il crossover unconventional di Casa Citroen che si presenta ora in edizione speciale White, con un’elegante livrea bianca, dai cerchi alla carrozzeria fino ad arrivare agli Airbump®, l’elemento maggiormente distintivo della vettura francese.

Come tutte le C4, Cactus affronta con agilità tutti i tipi di terreno e asfalto; un’auto trasversale che unisce i vantaggi di diverse tipologie di vetture: per viaggiare e anche per la città, con quel tocco di eleganza Urban Chic che caratterizza la versione White.

Siamo in provincia di Brindisi, diretti a Ostuni, la città bianca per eccellenza.
La Via degli ulivi secolari, con le sue strade poco trafficate, permette di apprezzare la fluidità del motore tre cilindri PureTech a benzina 1.2 litri da 110 cavalli sovralimentato da un turbo compressore abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti. I consumi sono bassi, si arriva a percorrere quasi 20 chilometri con un litro di carburante, le sospensioni previlegiano il confort senza penalizzare la tenuta di strada, lo sterzo è preciso e la sensazione di sicurezza che si prova a bordo di C4 Cactus è elevata grazie anche all’Esp ben tarato e a freni potenti.
Citroen C4 Cactus White Edition è disponibile anche con il tre cilindri 1.2 PureTech aspirato da 82 cavalli, o il 1.6 BlueHdi da 100 Cavalli, tutti motori Euro 6.

Dalla Via degli ulivi secolari, che in parte ricalca quella che era la vecchia via Traiana, ci spostiamo verso la costa.
La caratteristica principale di Cactus White è, dicevamo, la livrea monocolore: gli Airbump® si presentano quindi in una colorazione tono su tono. La tonalità si chiama “Dune”, cioè color sabbia, e si lega perfettamente con il bianco – Pearl White – della carrozzeria.
Un po’ di nero, certo, rimane a contrasto, utilizzato per la parte bassa della scocca e i passaruota, oltre ai montanti delle superfici vetrate che creano l’effetto del tetto “sospeso”. I cerchi in lega, poi, sono da 17 pollici e sempre di colore bianco, così come l’adesivo della fiancata posteriore, i retrovisori e le barre sul tetto. All’interno, invece, ci sono rivestimenti in pelle e tessuto Black per i sedili, anche riscaldati, mentre le cinghiette in pelle delle maniglie delle portiere e le parti in metallo del vano di contenimento superiore della plancia richiamano la valigeria di lusso.

Anche gli interni della Citroën C4 Cactus sono personali. La strumentazione è costituita da un display digitale che mostra tachimetro, chilometri percorsi, livello del carburante e indicatore di cambio marcia. In posizione centrale, uno schermo a sfioramento di 7 pollici che serve il navigatore e permette di gestire pure il “clima” e altre funzioni del computer di bordo. Riuscito, e con comandi nelle razze dalla buona ergonomia, il volante con corona schiacciata inferiormente che è regolabile in altezza.

Ostuni è la città panoramica per eccellenza, qui le case sono bianche, di latte e calce, sono bianche fino a far male agli occhi, sono candidi i muri, le finestre, le porte, le scale, tutto è inverosimilmente bianco. Qui Citroen C4 Cactus White Edition si sente a casa.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati