La Porsche 911 GTE 2017 immortalata durante i test a Monza [VIDEO]

La vettura segnerà il ritorno al motore turbo. Ma sarà davvero collocato in posizione centrale?

Porsche 911 GTE 2017 - Giornate di test intense per la Porsche a Monza con la nuova 911 GTE. La vettura segnerà il ritorno del turbo sulla GT di Stoccarda dopo anni con l'aspirato. Secondo diversi rumors, il motore potrebbe essere collocato in posizione centrale, caratteristiche che farebbero della vettura un vero e proprio prototipo, in assenza del modello stradale. Il debutto avverrà alla 24 Ore di Daytona del prossimo gennaio.

Presentata lo scorso maggio, la nuova Porsche 911 GTE continua i propri sviluppi sulla pista di Monza per preparare il debutto dell’anno prossimo che la vedrà impegnata ufficialmente su due fronti: FIA WEC (classe GTE Pro) e IMSA WeatherTech Sportscar (classe GTLM), oltre alla 24 Ore di Le Mans. Sarà la sostituta dell’attuale 911 RSR.

Le prime foto (svelate dalla stessa Porsche) ritraevano solamente la parte anteriore della vettura, con l’introduzione dei due tiranti per limitare la flessbilità dello splitter, esattamente come avviene sulle Ferrari 488 GTE e 488 GT3. La parte posteriore rimane tutt’oggi ancora inedita, salvo la presenza dell’immagine immortalata durante i test, che mostrano la nuova ala posteriore in posizione arretrata rispetto al profilo estrattore. Quest’ultimo resta nella posizione interna al profilo del paraurti, il contrario di ciò che avviene sulla Ford e sull’Aston Martin, che hanno un diffusore più esteso.

Dopo anni di aspirato, il motore ritorna ad essere sovralimentato (udibile chiaramente dal video) mentre la cilindrata non è ancora stata resa nota. Secondo diverse fonti e rumors, il propulsore, dalla classica posizione dietro l’asse posteriore sarebbe stato spostato in posizione centrale, il che renderebbe la vettura un vero e proprio prototipo, a causa dell’assenza del modello stradale con tali specifiche tecniche. Se così fosse la vettura necessiterebbe della deroga ACO per poter correre, altrimenti dovrà costruire 150 esemplari minimi richiesti dal regolamento per poter ottenere l’omologazione in GTE.

Nella due giorni di test di ieri ed oggi, hanno girato in totale tre vetture: le due GTE turbo oltre all’attuale GT3 R (aspirata) con la livrea del Manthey Racing che corse qualche gara fa nel VLN (campionato tedesco) ed alla 24 Ore del Nurburgring del mese scorso. Le GTE, durante la giornata di martedì 28 giugno, si sono scambiate le ali posteriori per poter provare delle diverse configurazioni con i due tipi di scarichi differenti montati su entrambe le vetture.

La vettura debutterà alla 24 Ore di Daytona, prima gara stagionale IMSA, fissata per sabato 28 e domenica 29 gennaio 2017.

Foto | Stefano Ciabattoni

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati