Alfa Romeo Giulia: Philippe Krief parla delle sensazioni di guida [VIDEO]

Alfa Romeo Giulia: Philippe Krief parla delle sensazioni di guida [VIDEO]

Nuovo capitolo sulle caratteristiche della berlina del Biscione

Alfa Romeo Giulia – Il Resposabile dell'Ingegneria Alfa Romeo focalizza l'attenzione sulla dinamica di marcia, collegata al volante della nuova vettura del marchio lombardo
Alfa Romeo Giulia: Philippe Krief parla delle sensazioni di guida [VIDEO]

“Per un buon feeling di sterzo abbiamo visto che sono fondamentali le sospensioni, è fondamentale il peso, la ripartizione di peso, ma ovviamente è anche fondamentale il sistema sterzo. Su Giulia abbiamo sviluppato un sistema di guida elettrica.” Un sistema arricchito da un motore coassiale che consente di “ridurre al massimo sia gli attriti, che l’inerzia del sistema”, sottolinea subito il Responsabile dell’Ingegneria Alfa Romeo, Philippe Krief, parlando della nuova berlina.

“Poi ha il rapporto più diretto del segmento, perché ci vogliono meno di dodici – 11.7 per la precisione – gradi al volante per avere un grado di ruota. E alla fine è anche un sistema molto rigido, che permette di avere un collegamento diretto, istantaneo, per trasmettere al guidatore esattamente le forze che si stanno sviluppando all’interno dell’orma di contatto del pneumatico” ha aggiunto il dirigente dell’Ingegneria della casa lombarda, in un nuovo video diffuso da Alfa Romeo e dedicato alla vettura, dopo i precedenti contributi dedicati ai consumi e alle sospensioni dell’auto. La sportività della berlina resta collegata alla dinamica di guida favorita da diversi aspetti, tra cui la citata risposta diretta e rapida dello sterzo alle sollecitazioni.

La nuova Giulia poggia su una base leggera e modulare. Il sistema di trazione è di tipo posteriore, collegato a unità motrici generose e potenti. Inizialmente sono segnalate due versioni di un propulsore in alluminio da 2.2 litri diesel da 150 e 180 cavalli, collegati a una trasmissione manuale sei rapporti o automatica otto marce. Assieme a queste due versioni, al vertice è disponibile un ruggente 2.9 litri V6 Bi-turbo da 510 cavalli che equipaggia la prestazionale Giulia Quadrifoglio, associato a una trasmissione manuale sei rapporti. Successivamente si parla di altre due versioni a benzina, meno performanti della citata Quadrifoglio.
Già ordinabile, la nuova gamma di Giulia risulta accessibile da 35.500,00 Euro, e sono segnalati cinque tipologie di allestimento: dalla base denominata Giulia, salendo poi a quello Super sino al vertice occupato dalla Quadrifoglio. Quindi altri due Business e Business Sport, indirizzati agli operatori aziendali.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati