Ferrari LaFerrari spider: la versione scoperta compare rapidamente in un video

Il suo nome potrebbe essere “LaFerrari aperta”

Ferrari LaFerrari spider – La nuova serie esclusiva di Maranello, che sarà presentata al Salone di Parigi 2016, vanta sempre una potentissima architettura propulsiva ibrida da 963 cavalli
Ferrari LaFerrari spider: la versione scoperta compare rapidamente in un video

Il suono è coinvolgente, anche se schermato dalla barriera di strutture che svettano a Maranello, dove ha preso forma una versione altrettanto esclusiva di Ferrari LaFerrari in versione scoperta.

Dopo aver diffuso le prime foto del modello, la casa modenese ha segnalato che la nuova hypercar del Cavallino Rampante sarà visibile dal vivo in occasione del prossimo Salone di Parigi, in programma a ottobre. Durante il debutto alla manifestazione transalpina sarà svelato anche il nome completo, anche se una delle fotografie diffuse avrebbe suggerito che il nome potrebbe essere “LaFerrari aperta”, recuperando ad esempio la denominazione usata per la variante decappottabile della 458 Speciale. Alla quale era stata affiancata la lettera A di “Aperta”.

In attesa di conferme e di ammirare da vicino una delle creazioni più suggestive realizzata negli ultimi anni a Maranello, un video proposto da “Lego e Supercar” ha colto la particolare versione in movimento all’interno dello stabilimento Ferrari, mentre effettuava una probabile giro di valutazione. Il video consente anche di valutare una delle soluzioni impiegata per la copertura del tetto. In questo caso sarebbe in tela, chiaramente visibile in un fermo immagine che consente di ammirarla tra il parabrezza e la zona destinata al roll ball, da cui poi si prolunga tutta la sezione del sistema propulsivo ibrido. Motore visibile attraverso una superficie vetrata dalla forma conica, che converge verso la zona posteriore. Nel comunicato diffuso si parla anche di una opzione hard top, realizzata in fibra di carbonio.

All’elevata ricercatezza aerodinamica corrisponde una cura stilistica anche nel posizionamento delle colorazioni. Leggere fasce rosse definiscono e rimarcano alcuni punti e dettagli della vettura, ricoperta da un’elegante vernice scura. Neri anche i rivestimenti interni, arricchiti appunto da tratti rossi sulle sedute, che esaltano la sportività generale.
La casa ha segnalato che anche questa sarà prodotta in serie limitata, non specificando il numero. Nel caso della coupé le unità realizzate sono 499, e si può supporre sia un pareggio in termini di volumi, ma anche un numero più ristretto e limitato. In ogni caso l’esclusività della vettura è fornita anche dalle soluzioni tecniche adottate. I tecnici hanno effettuato interventi specifici per ottenere gli elevati ed efficienti livelli di efficienza e dinamismo della versione con tetto rigido. Sia in termini di rigidità flessionale e torsionale, sia in termini aerodinamici e prestazionali considerando l’unità ibrida già accennata. Un sistema propulsivo composto da un poderoso motore termico di dodici cilindri posti a V, in grado di trasmettere già 800 cavalli, a cui si sommano i 163 trasmessi dall’unità elettrica da 120 kW, per un totale di 963 cavalli di spinta complessiva.

Video by Lego and Supercar

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati