Peugeot, Citroen e DS Automobiles pubblicano i primi risultati di consumo reale dei loro modelli

Peugeot, Citroen e DS Automobiles più trasparenti verso i loro clienti

Quante volte ci si lamenta dei consumi della propria automobile perchè non sono conformi a quanto dichiarato dalla casa costruttrice? Probabilmente un bel po’ di volte, anche perchè i consumi dichiarati “al banco” sono difficilmente replicabili nella guida di tutti i giorni. Proprio per questo il gruppo PSA è andato controcorrente dapprima pubblicando i risultati di consumo reale di ben 14 dei suoi modelli e poi mettendoli a confronto con i dati ufficialmente dichiarati. Come potete vedere dalle tabelle presenti in galleria, i risultati  mostrano che i dati dichiarati non corrispondono mai con quelli testati realmente ed evidenziano per l’appunto consumi maggiori di quelli che ci si potrebbe aspettare.

Per verificare il reale consumo dei modelli del gruppo PSA, due organizzazioni non governative, Transport & Environment (T&E) e France Nature Environment (FNE) hanno effettuato dei test di consumi reali utilizzando un sistema di misurazione delle emissioni installato direttamente sul retro dei veicoli esaminati. Il test è consistito nel guidare normalmente le vetture su strade aperte al pubblico e su percorsi urbani di 25 km, extraurbani di 39 km e autostradali di 31 km. La cosa importante è che la guida dei veicoli testati è avvenuta sempre in reali condizioni di guida, ad esempio con passeggeri a bordo, bagagli ed aria condizionata accesa. Il tutto alla ricerca della massima trasparenza nei confronti dei consumatori da parte del gruppo PSA.

Gilles Le Borgne, Vice Presidente Esecutivo del reparto di ricerca e sviluppo di PSA, ha così poi commentato i test sui consumi reali: “Nell’intento di dare ai consumatori quante più informazioni possibili, il gruppo PSA pubblicherà entro la fine dell’anno altri risultati di test sui consumi reali di altri 20 modelli  ed introdurrà anche un simulatore sui propri siti internet che permetterà ai consumatori di “predire” il reale consumo della vettura che intendono acquistare semplicemente basandosi sul loro stile di guida e sulle condizioni di guida. Inoltre il simulatore, studiando lo stile di guida dei consumatori, potrà dare loro anche preziosi consigli su come migliorare i consumi al volante della propria vettura”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Carburanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati